Provvedimenti per la lotta obbligatoria all`infestazione da processionaria del pino

Si rammenta alla cittadinanza che con provvedimento del Commissario Straordinario n.4 del 10.02.2016 è stato ordinato a tutti i proprietari di aree verdi ed agli amministratori di condominio che abbiano in gestio¬ne aree verdi private sul territorio comunale:
  • di porre in essere, entro il mese di febbraio di ogni anno solare, tutte le opportune ve¬rifiche ed ispezioni sugli alberi a dimora nelle loro proprietà, al fine di accertare l'even¬tuale presenza di nidi della "Processionaria del pino" (i nidi si presentano normalmen¬te in forma di grosse masse simili alla seta di color bianco-grigio e sono localizzati so¬prattutto sui rami più alti ed esterni) ovvero delle sue forme larvali (bruchi);
  • nel caso in cui, a seguito delle verifiche ed ispezioni di cui al punto precedente, venisse riscontrata la presenza di “Processionaria del pino”, gli stessi soggetti obbligati do¬vranno immediatamente intervenire rivolgendosi a ditte specializzate operando l'a¬sportazione meccanica mediante taglio dei rami infestati e la successiva bruciatura in loco degli stessi, avendo cura di operare con la massima cautela per evitare il contatto con i peli urticanti delle larve di "Processionaria del pino" e/o dei nidi;

Si ricorda inoltre:
  • che le spese per gli interventi di cui sopra sono a totale carico della proprietà interessata; 
  • che è fatto assoluto divieto di depositare rami con nidi di processionaria nel territorio e di conferire gli stessi il centro di raccolta comunale o all'interno/presso i cassonetti stradali, nonché nei cestini gettacarte dislocati nel territorio comunale; 
  • che in caso di mancato adempimento, fatta salva l’applicazione dell’art. 500 del codice penale, saranno applicate le sanzioni ammini¬strative previste dall'art. 7bis della Legge 267/2000 (da € 25,00 ad € 500,00) e potrà essere disposta, quale sanzione accessoria, l’esecuzione d’Ufficio degli interventi omessi, con addebito delle relative spese.
E' disponibile di seguito il 'rende noto' del 12 Gennaio 2017.
 
allegatoRende noto (file pdf 53Kb)
Ultimo aggiornamento: 13/03/18