Riparte il Servizio Mensa - L'Assessore Coronese esprime la sua soddisfazione

Stemma di Gallipoli
Riparte il servizio mensa negli istituti scolastici primari di Gallipoli. La nuova ditta "Impegno Solidale Società Cooperativa" di Ugento ha confermato gli standard di qualità richiesti. Sul posto, è intervenuta l'Assessore all'Istruzione, Silvia Coronese, che si è accertata della qualità del cibo, della pulizia e dell'intero funzionamento del servizio di refezione scolastica. 
 
Grande soddisfazione da parte dell'Amministrazione anche per il nuovo centro cottura: 

"Modificare il "sistema mensa" e restituire un centro di cottura che potesse fornire in maniera esclusiva le scuole di Gallipoli, è stata la mia promessa in campagna elettorale e il primo obiettivo che ho voluto raggiungere con tutte le mia forze e ringrazio il sindaco, assessori e consiglieri che hanno creduto in questo progetto. L'obiettivo che abbiamo raggiunto è estremamente importante: per la prima volta dopo quasi 20 anni noi siamo l'Amministrazione che ha messo, e metterà sempre, al primo posto il benessere dei nostri bambini" ha dichiarato l'Assessore Coronese. 
 
Il Sindaco Minerva ribadisce ulteriormente l'importanza del traguardo raggiunto: "Servizio mensa e centro cottura in città: Fatto! 
Così come promesso ai genitori e alle famiglie, per la prima volta a Gallipoli, abbiamo un nuovo centro di cottura per fornire direttamente l'intero territorio cittadino. 
Garantiremo così un maggiore controllo sul processo di preparazione dei cibi e faremo in modo che gli standard di qualità siano sempre elevati. Il centro attrezzato, attivo, si trova presso la scuola dell’infanzia 
di via Giorgio da Gallipoli: portiamo così a casa un grande risultato, dimostriamo che impegno e volontà non mancano. 
Ecco, cos'è la buona politica." 
 

Video-Messaggio dell'Assessore Coronese sulla pagina Facebook del Comune:
 
Ultimo aggiornamento: 17/10/17

Programmazione e capacità di fare rete, gli ingredienti per un'offerta turistica di qualità

Stemma di Gallipoli
A Gallipoli il primo incontro con il Sindaco Minerva e gli operatori


Incontro nella sede municipale tra Comune di Gallipoli, Regione Puglia, Puglia Promozione, Confindustria e operatori turistici

Gallipoli si riconferma la prima meta del turismo in Italia: nel 2016 crescono gli arrivi e le presenze. Dal 2013 si registra infatti  +26% per gli arrivi e  +12% per le presenze. 
Ancora un anno di grande successo che impone però una riflessione sulle criticità. E questo è il senso dell’ incontro tecnico tenutosi oggi a Gallipoli tra Comune di Gallipoli, Regione Puglia, Puglia Promozione, Confindustria e operatori turistici.

“È  indispensabile – ha detto l’Assessore Loredana Capone - fare luce sulle criticità di un anno che resta, comunque, un anno di grande successo, ma anche, e soprattutto, cominciare a indagare insieme le possibili soluzioni. 
Occorre lavorare per tempo. Perché se è vero che la Puglia è un modello per il turismo, è altrettanto vero che è fondamentale investirci tutti insieme e sempre più. 
Solo così otterremo il risultato di un'accoglienza di qualità e competitiva. Capace di innovare salvaguardando l'autenticità dei luoghi e la bellezza del dialogo con le nostre comunità, di coniugare la ristorazione alla cultura e ai talenti del territorio.”

Numerose le domande, le suggestioni e le problematiche sollevate oggi nell’ incontro tecnico: dalla valorizzazione dei contenitori culturali alla mobilità sostenibile.
“La stagione turistica non è ancora conclusa, ma abbiamo scelto di avviare fin da subito un tavolo tecnico basato sul confronto e sul dialogo con gli operatori del settore. I numeri di Gallipoli parlano chiaro,  ma sappiamo bene che questo non basta: proprio per questo motivo  abbiamo intrapreso un ragionamento complessivo per migliorare e coordinare le strategie per il prossimo anno. 
Continuiamo a lavorare per Gallipoli, partiamo oggi dalle criticità per migliorare e costruire una strategia trasversale ed integrata che metta al centro la città e l'intera comunità territoriale. “ ha dichiarato il Sindaco Stefano Minerva.


Ultimo aggiornamento: 16/10/17

6° Settimana della Cultura del Mare 2017

Stemma di Gallipoli
Conferenza Stampa di Presentazione della nuova edizione della ‘Settimana della Cultura del Mare’

Si è conclusa poco fa, a Gallipoli, la conferenza stampa dedicata alla presentazione del programma della nuova edizione della Settimana della Cultura del Mare che anche quest’anno si prefigge l’obiettivo di esaltare la risorsa più amata della Città Bella con un ricco palinsesto di appuntamenti incentrati sul mare. 
Dall’arte, al cinema, passando per il turismo e la formazione, con laboratori didattici rivolti agli istituti scolastici, fino alla rivalutazione dei mestieri del mare con il coinvolgimento del pubblico con incontri a tutto tondo. E ancora, approfondimenti culturali, aggiornamenti professionali e sperimentazione didattica. Dal 21 al 27 ottobre una pluralità di eventi che coinvolgeranno l’intera città.

Quest’anno la manifestazione vanta una mostra internazionale: “MADREMARE” libri d’artista sul tema mare, curata da Maddalena Castegnaro & Enrico Rapinese dell’Associazione “Presidi del Libro – Archivio del Libro d’Artista Verbamanent” di Sannicola. 
L’iniziativa è promossa dalla Regione Puglia – Assessorato all’industria turistica e culturale e l’inaugurazione sarà prevista per sabato 21 ottobre alle ore 20.00. 
La mostra, allestita presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Polo 2 in piazza Carducci, potrà essere visitata tutti i giorni, dalle ore 17.00 alle 20.00, fino a venerdì 27 ottobre

Proseguendo con i tanti appuntamenti nei luoghi di cultura del Comune e nelle scuole primarie e secondarie della Città sui sentiti temi della fruibilità e rispetto del nostro patrimonio più prezioso, la kermesse si concluderà venerdì 27 ottobre con uno spettacolo di immagini, musica e danza nel corso del quale verranno conferiti i premi “Vela Latina” che, sin dalla prima edizione, vogliono dimostrare giusta riconoscenza a chi si è distinto e speso per il mare. 

Dichiarazione Sindaco Stefano Minerva:

“La Settimana della Cultura del Mare, organizzata dall’Associazione Puglia&Mare, giunta alla sesta edizione, è supportata dal Comune di Gallipoli con il quale è stato stipulato un accordo pluriennale.
Anche quest'anno portiamo in città appuntamenti importanti, con speciali riconoscimenti a personalità che si sono particolarmente distinte e che hanno un legame forte con il tema. 
Numerose le attività e gli eventi che animeranno la nostra città e che celebreranno il nostro più grande tesoro, il mare”

allegatoProgramma (file pdf 256Kb)
allegatoBrochure (file pdf 1.200Kb)
Ultimo aggiornamento: 16/10/17

Antenna PON 2020: Incontro nella sede comunale con esperti e amministratori

Stemma di Gallipoli
Prossimo step: un seminario con la partecipazione del MIUR

Si è tenuto, nei giorni scorsi, presso il Comune di Gallipoli, sede del nodo comunale territoriale in ricerca e innovazione della antenna PON RI 2020, un incontro sui temi dell’agrifood , dell’economia del mare, dei beni culturali - industria culturale, creativa e turismo.

Alla riunione hanno preso parte cittadini, imprese, esperti di formazione e di euro progettazione, la Fondazione ITS di Lecce, il Laboratorio urbano di Gallipoli ,gli operatori del Castello, giovani e associazioni locali, rappresentanti dell’amministrazione di Galatone, che si sono confrontati  insieme  su di un percorso condiviso e su proposte per lo sviluppo e la crescita della comunità locale centrata sull’ innovazione .

L’incontro è stato introdotto da Silvia Coronese, Assessore alle politiche comunitarie, che ha sottolineato l’importanza strategica del nodo comunale per informare e comunicare ai cittadini l’utilizzo dei fondi strutturali,  ma anche per la costruzione di comunità di progetto nelle quali far convergere esperienze e competenze che definiscano una progettualità candidabile sulle opportunità comunitarie nazionali e regionali dei fondi strutturali.

Questo percorso sarà costruito mettendo insieme mondo della ricerca e della formazione, pubblica amministrazione, imprese e cittadini. Si individueranno così alcuni obiettivi prioritari su cui concentrare l’operatività del nodo comunale e delle comunità di progetto.

A breve sarà organizzato un seminario con la partecipazione diretta del MIUR per parlare di metodologia della partecipazione e di comunità di progetto.
All’incontro hanno partecipato anche il coordinatore regionale del Progetto Rete Antenna PON, Michele Lastilla ed esperto di   Beni culturali, e  Gianluigi Cesari  agronomo dello IAM di Bari, esperto in agrifood.

Il sindaco Stefano Minerva, presente all’incontro, ha inoltre assicurato la massima attenzione al processo partecipativo avviato ricercando l’inclusione degli operatori locali e mettendo a disposizione una sede operativa per assicurare questo dialogo aperto e inclusivo verso i cittadini.

Dichiarazione Assessore Silvia Coronese:

“Il rapporto con antenna pon, già cominciato  con le precedenti amministrazioni ma, poi rimasto lettera morta, finalmente prende forma, assieme allo sportello E.O.L.O.. Un servizio che permetterà ai cittadini di interloquire direttamente con l'Amministrazione e conoscere tutte le opportunità a livello regionale, nazionale ed europeo riguardo ai fondi strutturali in ricerca e innovazione."

Ultimo aggiornamento: 14/10/17

Avviso Incontro Pubblico Antenna PON

Gallipoli
giovedì 12 ottobre alle ore 15, presso la ‘Sala Riunioni’ (area tecnica, 2° piano) della palazzina municipale di via Pavia, l’incontro tecnico aperto ai partecipanti delle università , dei centri di ricerca, delle imprese e associazioni del territorio per lanciare alcune proposte progettuali in termini di ricerca e innovazione. 
Ultimo aggiornamento: 10/10/17

Riprendono i lavori del 'Gallipoli in Poesia Festival', a dicembre, il nuovo format dedicato alla poesia dialettale

Gallipoli

L'Assessorato alla Cultura del Comune di Gallipoli, a seguito dell'interesse suscitato dal ‘Gallipoli in Poesia Festival” sviluppatosi nel periodo primaverile, organizza il format invernale dedicato alla poesia dialettale: “Oju Lampante – Festival della Poesia Dialettale”, dedicato a tutti i poeti locali e non. 

In allegato il comunicato ufficiale. 

Ultimo aggiornamento: 10/10/17

Ripresa dei lavori litoranea

Stemma di Gallipoli
Come stabilito nei mesi scorsi, riprendono i lavori per la riqualificazione del tratto litorale

Firmato in data odierna il verbale di ripresa dei lavori per l’intervento mirato alla valorizzazione e  alla riqualificazione dei paesaggi costieri che interessa, in particolare, il tratto litorale tra Lido San Giovanni ed il Canale dei Samari della città di Gallipoli.
Così come stabilito prima della stagione estiva, è stata formalizzata la ripresa dei lavori secondo la normativa specifica tra il direttore dei lavori, ing. Sergio Leone e il Geometra Bruno Pece, referente dell’impresa appaltatrice.
I lavori, avviati nell’aprile scorso, erano stati sospesi in vista dell’estate.

Dichiarazione Sindaco Stefano Minerva:

“Così come promesso nei mesi scorsi, riprendiamo i lavori della litoranea secondo tempi e modalità prestabilite. Nelle prossime ore si procederà con la chiusura del cantiere e con la messa in sicurezza della zona e tutto riprenderà da dove sospeso.”


allegatoVerbale (file pdf 2.111Kb)
Ultimo aggiornamento: 02/10/17

Cambio rotta nella città bella : si punta alle crociere

Gallipoli
Incontro decisivo nella sede municipale tra il Sindaco Minerva e il Capo Segreteria del Sottosegretario alle Infrastrutture Cosimo Durante e Filippo Olivetti, Amministratore Delegato di Bassani Group.
 
Se n’è parlato per mesi, ma ora i puntini sembra unirsi. A concretizzare sempre di più il progetto che vedrà una compagnia crocieristica approdare nel porto gallipolino è stato l’incontro, terminato poco fa, nella Sede Municipale del Centro Storico della città di Gallipoli. 

Un briefing a porte chiuse, voluto fortemente dal Sindaco Stefano Minerva in accordo con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per discutere al meglio le varie dinamiche e per trovare una soluzione sui vari aspetti tecnico-operativi. 

Un approfondimento con Istituzioni, Autorità del Luogo e alcuni rappresentanti di categoria che hanno incontrato Filippo Olivetti, Amministratore Delegato di Bassani Group, realtà italiana leader riconosciuta nel settore dell’agenzia marittima e, più in generale, del destination management company. Anche la Regione Puglia, nella persona dell’Assessore Loredana Capone –momentaneamente all’estero- ha dimostrato la sua vicinanza alla causa intervenendo telefonicamente nel corso dell’incontro. Una riunione fruttuosa e che ha confermato l’interesse da più parti di sviluppare il traffico crocieristico nel porto di Gallipoli: i presupposti, dunque, ci sono per inserire Gallipoli e il territorio limitrofo negli itinerari turistici delle compagnie crocieristiche internazionali. 

Dichiarazione Dott. Cosimo Durante: 
 
“ Il lavoro svolto dal territorio, anche come GAL Terra D’Arneo, ha rafforzato il potere attrattivo della località. Una congiunzione di più fattori ha fatto sì che Gallipoli diventasse una meta affascinante e ambita, un ‘porto sicuro’ anche per nuovi itinerari crocieristici. L’impegno e la volontà non mancano nello scrivere questo capitolo importante della storia turistica gallipolina”. 

Dichiarazione Sindaco Stefano Minerva: 

“Quella di oggi è una giornata di un’importanza straordinaria per la nostra città. La volontà di inserire Gallipoli nelle rotte crocieristiche completa il quadro della destagionalizzazione che stiamo configurando. Portare le grandi navi a Gallipoli vuol dire investire sui grandi numeri e garantire flussi turistici 365 giorni all’anno. Le Autorità Portuali e il dott. Cosimo Durante, che ringrazio per l’impegno e l’attenzione nei confronti della città, si sono resi disponibili a procedere con puntualità ed efficienza. Nel corso dei mesi successivi passeremo al vaglio una serie di proposte e passeremo alla fase operativa. La buona politica continua a dare straordinari frutti.” 


Ultimo aggiornamento: 29/09/17

Aquabike World Championship 2018

Stemma di Gallipoli
Si riparte e si pianifica la stagione 2018: Gallipoli tra le città candidate ad ospitare l’evento

Ripetere e riprogrammare due tappe del mondiale in Puglia, valutare le varie candidature presentate da numerosi Comuni e scegliere le destinazioni di un evento che comincia a radicalizzarsi ed integrarsi con sempre maggiore forza: sono queste le priorità ora per Be Free, in vista dell’Aquabike World Championship 2018.
Ora come ora, Porto Cesareo e Vieste sono le favorite, ma tra le candidature di eccellenza vi è anche quella di Gallipoli, annunciata a mezzo stampa,  che vuole fortemente il ritorno dei bolidi di Aquabike nelle sue acque cristalline; una proposta importante che riempie di orgoglio gli organizzatori.
 “La decisione definitiva sarà presto presa- annuncia la Presidente di Be Free Anna Rita Zonno- è tempo di bilanci e programmazione in casa Aquabike; di comune accordo con H2O Racing e Fim vi sarà a breve l’annuncio ufficiale delle nuove tappe 2018.”
“Un evento importante che farà divenire la nostra città un hub per appassionati e visitatori da ogni parte del mondo: entrare nei circuiti internazionali e mondiali variando l’offerta turistica è ora la priorità” dichiara il Sindaco Stefano Minerva
A dicembre organizzatori e città ospitanti riceveranno un riconoscimento ed ancora una volta si respirerà aria internazionale per la Regione Puglia, ma ci sarà anche l’annuncio della nuova stagione e delle nuove tappe e si spera che, ancora una volta, il campionato del mondo inizi proprio da una città pugliese.

Ultimo aggiornamento: 29/09/17

Nuovi cestini per le deiezioni canine

Stemma di Gallipoli
Continua l’impegno dell’Amministrazione Comunale per risolvere il problema della pulizia delle strade. Consigliera Caterina Fiore: “Ora più controlli”

Continua l’azione dell’Amministrazione a favore della pulizia delle strade, della salute e del decoro pubblico. 
Un impegno portato avanti in prima persona dalla Consigliera dell’UDC, Caterina Fiore, che con il supporto dell’ufficio preposto sta, di volta in volta, costruendo una città pet-friendly.
Dopo l’installazione di dieci cestini dello scorso giugno, altri cestini sono infatti stati installati tra la giornata di ieri e quella di oggi in varie zone della città. Da Piazza Carducci a Viale Bari, da via Giorgio da Gallipoli a via Agrigento fino al Quartiere San Gabriele: una copertura capillare per permettere a tutti i proprietari degli amici a quattro zampe di mantenere le strade pulite e garantire il decoro della città.

Insieme all’installazione delle attrezzature saranno intensificati i controlli da parte della polizia municipale al fine di garantirne l’effettivo utilizzo.

“Non è solo un dovere civico, ma è rispetto per gli altri e per se stessi” commenta il Sindaco Stefano Minerva a cui aggiunge la Consigliera Caterina Fiore: 

“Gallipoli, talvolta, è figlia di uno scarso senso civico e questo è stato dimostrato nei mesi scorsi. Prima dell’inizio dell’estate abbiamo diffuso i cestini in maniera capillare per la città, a seguito delle numerose richieste giunte da parte dei cittadini che  l’ Amministrazione ha da subito accolto: Gallipoli ne era sprovvista ed era giusto, quindi,  provvedere adeguatamente. 
Poco dopo, abbiamo però riscontrato che non solo alcuni cestini venivano utilizzati in maniera differente, come per gettare plastiche o altri rifiuti, ma venivano completamente ignorati dai proprietari dei cani.  Allora, la presunta colpa è ricaduta sull’Amministrazione e sulla mancanza di controlli, ma vi era ancora chi rivendicava l’insufficienza numerica dei cestini.

Per far sì che si completi il quadro complessivo, allora oggi non solo rafforziamo il numero dei cestini, ma anche il sistema dei controlli: non ci saranno più scuse, il cambiamento dipenderà da tutti noi. 
Bisogna smettere di predicare bene e razzolare male, è ora di voler veramente bene alla nostra città.”

Ultimo aggiornamento: 27/09/17

Incontro del Sindaco Stefano Minerva con i vertici regionali della sanità pugliese

Stemma di Gallipoli
Un giorno importante per Gallipoli: l’ospedale cittadino rimane di Primo Livello.

È questo il risultato dell’incontro tenutosi nella tarda mattinata di oggi nella Direzione Sanitaria dell’Ospedale Sacro Cuore di Gesù di Gallipoli.
Una conferma importante da parte del Direttore Generale - Commissario Straordinario dell'Agenzia Regionale Sanitaria della Puglia, il dott. Giancarlo Ruscitti, che insieme al Direttore sanitario dell’Asl di Lecce, dott. Antonio Sanguedolce, ha incontrato il Sindaco Stefano Minerva alla presenza del Presidente del Consiglio, Rosario Solidoro. 
Il Sindaco gallipolino, da anni impegnato nella battaglia a favore dell’ospedale, conferma anche oggi l’impegno a preservare la struttura ospedaliera e a tutelare i risultati raggiunti. Una promessa concreta e sincera mantenuta fino in fondo.

Dichiarazione Sindaco Stefano Minerva:

“Il direttore Ruscitti e il direttore Sanguedolce hanno visitato il nostro ospedale e toccato con mano l’importanza dello stesso. Nel corso dell’incontro abbiamo dimostrato come la scelta della Regione – e ne approfitto per ringraziare il Presidente Michele Emiliano per l’attenzione e il lavoro svolto – sia una scelta oculata e che trova giustizia sia nella struttura in sé che dal punto di vista fisico-territoriale. Abbiamo inoltre spiegato loro le ragioni per cui è giusto mantenere l’ospedale di Gallipoli come unico di primo livello per una sanità del territorio che funzioni.”

All’incontro hanno preso parte anche il dott. Dell’Angelo Custode, il Direttore Amministrativo dell’ospedale di Gallipoli, la dott.ssa Anna Maria Paolini e il  Presidente dell'Associazione Sacro cuore di Gesù, Giacinto Scigliuzzo.




Ultimo aggiornamento: 26/09/17

Convocazione del Consiglio comunale in seduta pubblica.

Stemma di Gallipoli
In data 29 settembre, alle ore 16.30, nella Sede Municipale del Centro Storico, in via A. De Pace, presso la Sala Consiliare, è convocato il consiglio comunale per discutere degli argomenti di cui all'allegata convocazione.
allegatoAvviso di convocazione (file pdf 132Kb)
Ultimo aggiornamento: 23/09/17

Soggiorno termale per anziani

Stemma di Gallipoli
Confermato anche per quest’anno il soggiorno climatico per anziani.
Destinazione: Chianciano Terme


Un appuntamento fisso, se non quasi una tradizione, dal 1979 ai giorni nostri.
Il Comune di Gallipoli ha indetto, anche per il corrente anno, il bando di gara rivolto a tutti gli anziani con età non inferiore ai 65 anni per permettere loro un breve soggiorno climatico dal 1° di ottobre al giorno 12, destinazione Chianciano Terme, in Toscana.
Il bando di gara, chiuso lo scorso 15 settembre, ha rivelato grandi sorprese; numerosissime, infatti, le istanze pervenute negli uffici, in netto aumento rispetto a quelle degli anni precedenti: 97 le domande giunte per le 60 unità disponibili.
Così come prassi, la quota individuata di partecipazione è stata determinata sulla base del reddito familiare attestato dall’Indicatore della Situazione Economica (I.S.E.E.).


Ultimo aggiornamento: 21/09/17

Lettori animati laboratori gratuiti per bambini e ragazzi

Stemma di Gallipoli
Sensibilizzare alla lettura, suscitare la curiosità dei partecipanti nei confronti della letteratura, realizzare percorsi di teatro inclusivo inteso come consolidamento del rapporto giocoso fra diverse generazioni: sono questi alcuni degli obiettivi del nuovo progetto proposto dalla compagnia teatrale gallipolina.

“LETTORI ANIMATI: s-dramatizziamo i classici” è il laboratorio di lettura animata per bambini e ragazzi che coinvolgerà i più giovani a cadenza mensile: ogni ultimo giovedì di ogni mese, a partire da quello odierno, fino al 21 di dicembre.

Incontri mensili di laboratorio di lettura espressiva, animazione teatrale e mimo con particolare attenzione al coinvolgimento emotivo e fisico e alle dinamiche relazionali. Numerose le attività proposte utilizzando brani e/o poesie: lettura espressiva suscitando di volta in volta diverse sensazioni, “caccia al classico”, quiz, giochi interattivi, brainstorming, esplorazione della biblioteca, cruciverba e crucipuzzle dei classici, giochi di parole ispirati a Umberto Eco e costruzione di nuovi racconti con le “Carte dei personaggi”.


I laboratori sono stati fortemente voluti dall’Amministrazione Comunale, in particolare dall’Assessore alla Felicità, Silvia Coronese, che dichiara “ Impersonare i classici e recitarli in maniera drammatica o comica quindi impersonare diversi emozioni è uno studio del teatro che fa sì che i giovani possano capire al meglio non solo i propri sentimenti ma anche quelli degli altri. 

In un mondo in cui si necessita sempre di più di dare spazio ai buoni sentimenti - ora così difficili da trovare - è giusto che anche le Amministrazioni si mettano in gioco con progetti nuovi e tentino di trovare nuove vie per non lasciare i più giovani legati ad uno sterile videogioco che non tralascia alcuna emozione. Ben vengano quindi i progetti che facciano riscoprire la cultura senza trascurare le emozioni del singolo ragazzo in fase di crescita.”


L’organizzazione è a cura dell’Amministrazione Comunale e della compagnia teatrale gallipolina TaliAnxa in collaborazione con gli esperti di 29nove, cooperativa attiva su ogni campo artistico.

Il laboratorio si terrà presso la Biblioteca Comunale di Gallipoli, in via Sant’Angelo, nelle seguenti date:

- Giovedì 21 settembre ore 18:00
- Giovedì 26 ottobre ore 17:30
- Giovedì 23 novembre ore 17:30
- Giovedì 21 dicembre ore 17:30

INGRESSO LIBERO – PARTECIPAZIONE GRATUITA

allegatoLocandina (file pdf 465Kb)
Ultimo aggiornamento: 21/09/17

Terminati i lavori di ristrutturazione della mensa scolastica dell'istituto scolastico di Via Milano

Stemma di Gallipoli
Così come promesso nel precedente anno scolastico, l’Amministrazione Comunale porta a casa un importante risultato. É stato infatti portato a termine il progetto riguardante i lavori di ristrutturazione dell'ala sud-est (piano terra) del plesso scolastico di via Milano, fino ad ora utilizzata come sala riunioni.

Al fine di garantire un servizio più adeguato dalla struttura sono state  ricavate due aule per scuola materna e un locale refezione, completo di ambiente per il sporzionamento dei pasti: per la prima volta, l’istituto scolastico si dota infatti dei suddetti locali.

 “Un risultato importante, un lavoro prefissato e portato a termine nei tempi stabiliti – dichiara il Sindaco Stefano Minerva - Garantire il servizio e la sicurezza, assicurarsi la fruibilità e l’adeguatezza dei locali in prossimità dell’inizio della scuola vuol dire essere consapevoli del rispetto dei tempistiche e delle necessità delle famiglie. Abbiamo fatto uno sforzo in più, ma questa è per noi la buona politica. Ringrazio chi ha collaborato e chi ha lavorato per garantire operativamente il raggiungimento dell’obiettivo. Da molti anni  i genitori interessati reclamavano il servizio di refezione scolastica e un adeguamento della struttura: non vi è soddisfazione più grande che mantenere le promesse.”

“Abbiamo ripristinato la vecchia sezione della scuola materna nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente in materia: locali al pian terreno, fruibili e accessibili. Questi lavori erano stati promessi mesi fa e come garantito sono stati consegnati in concomitanza dell’apertura dell’anno scolastico. Una promessa fatta e mantenuta pienamente dall’Amministrazione.” aggiunge il vice Sindaco Cosimo Alemanno, nonché  Assessore ai Lavori Pubblici.

Ultimo aggiornamento: 20/09/17

Conferenza permanente delle Città storiche del Mediterraneo

Stemma di Gallipoli
XII Seminario internazionale 
Programmare la pace nel mediterraneo demografia e migrazioni, redistribuzione delle risorse e tutela dell’ambiente 

Gallipoli, 8-9 settembre 2017


Va in primo luogo ricordato, in apertura di questo comunicato stampa, che gli obiettivi e le finalità della Conferenza Permanente delle Città storiche del Mediterraneo sono: - promuovere il Patrimonio artistico e architettonico delle Città medie e piccole del Mediterraneo, legate alla sua cultura – promuovere la conoscenza storica e sistematica degli elementi costitutivi delle Città, soprattutto di quelle piccole e medie, che meglio ne colgono lo spirito – contribuire alla loro gestione e al loro sviluppo a partire dalla salvaguardia e dalla valorizzazione dei centri storici e del circondario – migliorare le condizioni di vita delle relative popolazioni. La lingua ufficiale della Conferenza è il francese.
Gallipoli ne fa parte (D.C.C. n. 19 del 13.04.1999) praticamente fin dalla sua creazione (1998) e, dal 2004, è membro della sua Commissione (Assemblea di Lorca, 6.11.2004) con compiti di coordinamento e di indirizzo. In data 24.04.2015 alla città di Gallipoli è stata conferita nell’Assemblea di Chefchaouen (la città blu, in Marocco) la Presidenza della predetta Commissione. 
Come a tutti noto, esiste un gemellaggio fra Gallipoli e Betlemme, città natale di Gesù Cristo (D.C.C. n. 27 del 29.09.2008), l’una come abbiamo visto Presidente della Commissione, l’altra Presidente dell’Assemblea della Conferenza Permanente delle Città storiche del Mediterraneo. Di conseguenza i relativi Sindaci pro-tempore (Stefano Minerva e Anton Salman) rappresentano tali importantissimi ruoli. 
Non può essere tralasciato in questa sede che tutti i passi sopra enunciati sono stati compiuti, nel corso di circa vent’anni, per impulso e sotto la guida tecnica e vigile di un cittadino di Gallipoli, tale per risalente estrazione familiare (XV secolo), S. Ecc. il Prof. Avv. Raffaele Coppola, il quale ha sempre collaborato in sinergia con il Comune, sino al Seminario internazionale odierno, di cui condivide la piena responsabilità insieme con il Sindaco Minerva. Entrambi sono stati egregiamente coadiuvati dall’Avv. Anna Toma, Consigliere del Comune di Racale, nonché dalla portavoce del Sindaco di Gallipoli, Eleonora Tricarico, le quali hanno mantenuto continui e proficui contatti con il lungimirante Segretario esecutivo della Conferenza Permanente delle Città storiche del Mediterraneo, il Prof. Giovanni Lobrano, e con i suoi collaboratori più stretti, in particolare la Prof.ssa Marie Rose Mezzanotte.
Venendo al merito del Seminario internazionale odierno, il XII della Conferenza Permanente (di cui fanno parte circa sessanta città di Algeria, Cipro, Croazia, Francia, Grecia, Italia, Libano, Malta, Marocco, Palestina, Slovenia, Spagna, Tunisia, Turchia), le sue tematiche poggiano su due postulati: a) l’identità tra pace e sviluppo (affermata dal Pontefice Paolo VI nell’Enciclica Populorum progressio del 1967, che si vuole evocare con il ricorso al verbo “programmare”, di cui al titolo); b) la transizione dalla prospettiva della “programmazione dello sviluppo locale” alla prospettiva della “programmazione locale dello sviluppo”, della quale molto si parla ma per la quale nulla si fa. 
Il Seminario vuole dunque essere l’occasione per ragionare (sia teoricamente sia operativamente, sia dal punto di vista giuridico sia dal punto di vista economico) su come le Città del Mediterraneo possono concorrere al compito – per eccellenza politico – della “programmazione dello sviluppo” sociale, così contribuendo alla soluzione dei grandi, attuali e connessi problemi: come appare dal sottotitolo, della demografia e delle migrazioni, della redistribuzione delle risorse e della difesa dell’ambiente. 
Seguendo una linea già tracciata nel corso dei precedenti Seminari della Conferenza, il Comitato organizzatore ritiene che materia e risorsa imprescindibile della “programmazione locale dello sviluppo” sia quella definita con la locuzione “saperi locali”. Pertanto viene proposta per essi la creazione di uno strumento d’informazione, il quale ne renda possibile il governo razionale. Si tratta dell’ “Osservatorio Mediterraneo della programmazione locale. Poteri e Saperi locali”, del quale si discuterà nella mattina dell’8 settembre dopo le relazioni di molti referenti delle Università, dato che uno degli obiettivi di questa Conferenza Permanente di Città storiche è la riscoperta degli antichi legami esistenti fra le Università e le Città.
Nell’economia moderna e particolarmente in quella contemporanea gli spazi dei saperi locali e delle produzioni connesse si sono fortemente ridotti, mentre è grandemente cresciuta la rilevanza economica dei saperi e delle produzioni privi di qualunque riferimento alle Comunità locali. A questo fenomeno tecnico-economico corrisponde il fenomeno giuridico-politico della perdita d’importanza delle Comunità locali e della crescita di rilevanza dei soggetti finanziari transnazionali, che hanno prodotto debito e disuguaglianze in ogni parte del mondo. Questi fenomeni si sono amplificati negli ultimi anni, prendendo il nome abusato di “globalizzazione”, che dimostra i propri limiti con le grandi crisi economiche e i disastri ambientali. La promozione e, in generale, il Governo dei saperi e delle produzioni locali, per definizione “identitari”, non sono possibili senza il concorso attivo delle rispettive Comunità locali, ovverosia specialmente delle piccole e medie Città.  
Nel pomeriggio dell’8 settembre una tavola rotonda, coordinata da Franco Cuccureddu (storico Sindaco di Castelsardo), dibatterà e approfondirà interessanti esempi di programmazione locale dello sviluppo, radicati nelle rispettive specificità territoriali di tipiche Città del Mediterraneo, sui temi di settore sopra elencati, che vanno come abbiamo visto, dalla drammatica questione migratoria, alla ottimizzazione delle risorse in tempi di crisi, alla tutela climatica e ambientale.
In serata si svolgerà un’assemblea sulle complesse tematiche del Seminario con i numerosi studenti dell’Associazione Ithaka Forum, nome prescelto per il forum sul Mediterraneo organizzato dalle associazioni Run-Rete Universitaria Nazionale e Fds - Federazione degli studenti in collaborazione con l’ISPI, che si svolse nel cuore del nostro Mezzogiorno, finestra del Mediterraneo, proprio a Gallipoli dal 25 al 30 luglio 2015. 
La mattinata di sabato 9 settembre è dedicata, infine, alla doppia riunione istituzionale della Commissione, presieduta dal Sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva, come dell’Assemblea della Conferenza Permanente delle Città storiche del Mediterraneo, presieduta dal Sindaco di Betlemme, Anton Salman. Successivamente le conclusioni dei lavori, molto attese. 

allegatoLocandina (file pdf 977Kb)
Ultimo aggiornamento: 03/09/17

Convocazione Consiglio Comunale 31 agosto 2017

Stemma di Gallipoli
Si informa la cittadinanza che la riunione del Consiglio Comunale avrà luogo in seduta pubblica nella Sede Municipale del Centro Storico, in via A. De Pace, presso la Sala Consiliare il giorno 31/08/2017 alle ore 9,30 in prima convocazione per discutere e deliberare sull'ordine del giorno consultabile nel documento di seguito riportato.
Ultimo aggiornamento: 25/08/17

Improfestival Salento 2017

Stemma di Gallipoli
Si è tenuta oggi la conferenza stampa di presentazione di "Improfestival Salento 2017", festival Internazionale di teatro e improvvisazione, giunto alla VII edizione. 

Improvvisart, in collaborazione con Improteatro, presenta la settima edizione dell’Improfestival Salento, il grande Festival Internazionale di Teatro e Improvvisazione che si svolgerà dal 26 al 31 agosto nel Salento nella splendida città di Gallipoli. Il ricchissimo programma di questa edizione prevede 5 giornate residenziali, 4 workshop intensivi, tre spettacoli in anteprima regionale, due imperdibili party e tanto divertimento. Quest’anno saranno quattro le star dell'Improvvisazione Teatrale, ospiti del Festival, provenienti da diverse nazioni: 

Flavien Reppert da Strasburgo, Francia. Parla francese, inglese, tedesco, portoghese, italiano e spagnolo. Si è esibito in paesi e con linguaggi differenti, soprattutto quelli che non capisce! E’ anche membro di Ohana, il Progetto Europeo di Improvvisatori, progetto speciale in cui si riuniscono attori da 16 paesi uniti dall'amore per la crescita artistica. Nel suo workshop si esplorerà l'ascolto globale e si scoprirà come rivelare le scene magiche che sono nascoste dentro ciascuno dei partecipanti. Si imparerà a fidarsi del silenzio, dei corpi, dell'ambiente e dei partner per costruire storie veritiere e condividerle con il mondo. 

Lorenz Kabas da Graz, Austria. Membro del Theater im Bahnhof, a Graz (Austria), la più grande compagnia teatrale indipendente in Austria. Dal 1995 si occupa intensamente del teatro d’improvvisazione accanto a numerose altre forme di teatro contemporaneo, come attore, regista e insegnante. Docente di musica e teatro all’Università di Graz, docente di improvvisazione, lavora sulle forme del teatro moderno e contemporaneo e sulla connessione tra la musica e la rappresentazione teatrale. Insegnante di numerosi stage e laboratori in tutta Europa e Israele. L’idea è di sviluppare una long form nuova, creata esclusivamente per il festival, una serata salentina doc, da realizzare in riva al mare. Si lavorerà intensamente sull’ambiente del festival, passando il tempo sul Mare Ionio, sulla spiaggia, nella città di Gallipoli, cercando il contatto sia con la gente del posto, sia con i suoi luoghi suggestivi. 

Luigi Facchino da Bari, Italia. Attore, improvvisatore, regista, formatore. Direttore artistico di FITA Puglia (Federazione Italiana Teatro Amatori). Inizia a studiare il linguaggio teatrale e cinematografico nel 2002. Intraprende percorsi scolastici e professionali diversi, acquisendo così una competenza sfaccettata in diverse discipline che attraversa regia, drammaturgia, recitazione, scrittura creativa e combattimento scenico. Nel 2005 fonda l’Associazione La torre del drago, di cui è presidente e direttore artistico, per la quale scrive, dirige e interpreta spettacoli di diverso genere, incluso il Match di Improvvisazione Teatrale ® e il format di improvvisazione di sua creazione “Non è vero”. Durante il Festival, lavorerà con chi fa improvvisazione/teatro e vuole arricchire la sua tecnica attoriale con uno studio approfondito sulla psicologia del personaggio e sul combattimento che può scaturire durante una scena 

Fabrizio Lobello da Roma, Italia. Si avvia alla formazione nell'improvvisazione teatrale nel 2004, specializzandosi successivamente presso le scuole internazionali Loose Moose Theatre (Canada) e Second City (USA). E' uno dei fondatori della compagnia di improvvisazione teatrale "I Bugiardini", per la quale è performer, regista e formatore e con la quale partecipa a numerosi festival nazionali ed internazionali. Durante il Festival sarà affiancato al piano dal Maestro Marco Rollo, noto musicista del panorama musicale salentino. Insieme lavoreranno sulla semplicità, sul far parlare le emozioni, sviluppare una mente di gruppo e avere voglia di sbagliare senza paura, il tutto con la gioia di cantare e ballare senza freni! 

Questa importante manifestazione, grazie al contributo del Comune di Gallipoli, potrà essere ospitata per la settima volta in una città del Sud Italia grazie alla collaborazione del principale network italiano di improvvisazione teatrale (Improteatro) e di una rete di partner di Compagnie Internazionali di Improvvisazione Teatrale provenienti dalle principali città europee come i “Doctores de la Impro” e “ImproMadrid” da Madrid, “Impro Infini” da Brest, “Impro Paris” da Parigi, “Os Improvaveis” da Lisbona, ma anche aritsti che raggiungono l'Italia da altri continenti come gli USA, il Sud America e l'Australia . 

Evento organizzato da Improteatro e ImprovvisArt Lecce, con il contributo del Comune di Gallipoli e il Comune di Castrignano dei Greci, il sostegno dell'Assessorato al Turismo e Spettacolo del Comune di Lecce, la Proloco di Gallipoli. 

Dichiarazione Sindaco Stefano Minerva: "Per la prima volta a Gallipoli, un festival di improvvisazione teatrale che si inserisce bene nel nostro fitto programma di festival ed eventi. Dopo il Gallipoli in Poesia Festival, il Salento Book Fest, il Festival della Filosofia in Magna Grecia, un altro appuntamento con la cultura. Un valore aggiunto, un arricchimento per tutto il territorio: Gallipoli diviene un hub per appassionati, esperti, curiosi. Un grande in bocca al lupo a tutti e che sia l'inizio di una fruttuosa collaborazione." 

 CARTELLONE SPETTACOLI: Domenica 27 agosto ore 21:00 - PRIMA NAZIONALE SPETTACOLO: “Jam Session Impro” - spettacolo internazionale di Improvvisazione Teatrale presso il Palazzo Baronale De’ Gualtieriis (Castrignano de’ Greci). 

Si inaugura il festival con uno spettacolo d’eccezione: sul palco gli attori provenienti dai diversi Paesi, che insieme daranno vita ad uno show esilarante. Tante storie diverse, numerosi personaggi ed infinite relazioni. Ognuno di loro dovrà ascoltare, valutare, accettare, essere presente, ispirare gli altri, adattarsi! Si alterneranno momenti di grande divertimento ad attimi di pura poesia che commuoveranno il pubblico. In scena: Flavien Reppert (Francia), Lorenz Kabas (Austria), Grazia Longobardi (Genova), Fabrizio Lobello (Roma). Ingresso gratuito. 

Lunedì 28 agosto dalle ore 22:00 – PRIMA NAZIONALE SPETTACOLO “Improshow” - spettacolo internazionale di Improvvisazione Teatrale presso centro storico di Gallipoli 

Gli attori si sfideranno tra loro in improvvisazioni ad alto rischio. In palio c’è la vita, perchè alla fine solo uno di loro sarà dichiarato vincitore mentre tutti gli altri perderanno la vita! Un giudice inflessibile farà giocare i 6 bad-player e il pubblico al termine di ogni sfida giudicherà con il pollice chi ha vinto. Se sei debole di cuore, se odi il sangue e non sopporti ridere a crepapelle... è l’ora che tu cambi vita e venga a vedere cosa succede! 

In scena: Flavien Reppert (Francia), Lorenz Kabas (Austria), Grazia Longobardi (Genova), Fabrizio Lobello (Roma). Ingresso gratuito. 

Martedì 29 agosto ore 20:00 

LEZIONE DI PROVA GRATUITA Presso L’Agricamper Torre Sabea si terrà una lezione gratuita tenuta dalla docente Grazia Longobardi (Genova), attrice professionista della Scuola Nazionale Improvvisazione Teatrale “Improteatro” dedicata a chi vuole affacciarsi al mondo dell'improvvisazione teatrale (prenotazioni al 3287686080). 

SPETTACOLO: “Impronight” alle ore 22:00” Spettacoli site specific nel centro storico di Gallipoli 

Serata a cura di Improvvisart con gli allievi della Scuola Improvvisart di Lecce e i giovani attori provenienti da tutta Italia che partecipano all'Improfestival Salento. I nostri improvvisatori saranno così malleabili da rendere qualsiasi suggerimento una storia fantastica. Infinite le combinazioni: si può prendere spunto dall’attualità, dalla televisione, dal teatro, si può chiedere ai giocAttori di improvvisare in rima, senza l’uso delle parole, alla maniera di Shakespeare, Pirandello, De Filippo, oppure Tarantino, Sergio Leone, Tinto Brass e altri ancora. Ingresso gratuito. 

 Mercoledì 30 agosto dalle ore 23:00 PARTY: Closing party presso Gallipoli La tradizionale festa di chiusura dell'Improfestival Salento con musica in dj set per tutta la notte. 

Evento organizzato da Improteatro e ImprovvisArt Lecce, con il contributo del Comune di Gallipoli e il Comune di Castrignano dei Greci, il sostegno dell'Assessorato al Turismo e Spettacolo del Comune di Lecce e della Proloco di Gallipoli. 

Per info: 328.7686080 www.improvvisart.com 

Improvvisart – Società Cooperativa a.r.l. P.I. 04218160754 Via dei Salesiani, 4 – Lecce tel. 328.7686080 – 347.8502529 – fax 08321831096 www.improvvisart.com info@improvvisart.com
allegatoComunicato stampa (file pdf 83Kb)
Ultimo aggiornamento: 24/08/17

Intervento dell'Assessore Piccinno sulla questione turismo

Stemma di Gallipoli
La nostra è innegabilmente una storia di successo e, come sappiamo tutti, in Italia si perdona tutto tranne questo. Probabilmente sarà per questo motivo che, negli anni, sono state pubblicate tante clamorose notizie false sulla nostra bellissima località e a riconferma di quanto dico, immagino che qualcuno ricordi bene lo stupro inesistente del 2013. Non solo mai accaduto, ma non fu mai sporta alcuna denuncia relativa ad un’ipotesi di reato di questo genere. 

Passiamo oltre ai tragici fatti accaduti a Santa Cesarea Terme, distante più di 50 km da Gallipoli; teniamo a precisare che tanto solo basterebbe ampiamente a farci comprendere l’intento diffamatorio con cui l’accaduto veniva collegato alla nostra città. Veniamo ai giorni d’oggi e guardiamo ai fatti; si è parlato di coma etilici a Gallipoli, ma avvenivano di fatto in altre località. Si parla di abusi, casi eclatanti ed inenarrabili ma nello specifico non si sa mai nulla, non ci sono notizie ufficiali, non ci sono riscontri pratici con la realtà. Ma ci affidiamo al ‘si dice’, e ci abbandoniamo al caos mediatico che fa pensare che tutti gli affitti siano relativi ai balconi e a case pollaio. 

Basti pensare che nei siti di prenotazioni online, le strutture recensite – da clienti veri- hanno voti altissimi, con una media più alta rispetto alle altre località salentine. Se prendiamo il sito di prenotazioni online Booking, su Gallipoli, troviamo quasi 70 strutture con un voto (reale) maggiore di 9, quando in altre località il massimo è un 8.8. Questo che vuol dire? La situazione sta sfuggendo di mano a chi, per passaparola o sentito dire, si accoda alla processione dei commenti negativi a danno della stessa città. Gli altri anni forse si stava meglio? La situazione sicuramente non è peggiorata, forse alcuni hanno dimenticato quanto tempo si impiegava a percorrere la litoranea per raggiungere i lidi. Ora la situazione è snella, grazie ai parcheggi funzionanti nella zona. Ma qui, subentra un doppio male: la piazza virtuale usata impropriamente e la memoria corta. 

Mi auguro uno sforzo comune, altrimenti il progresso sarà sempre un miraggio lontano. 

Ass. Emanuele Piccinno 
Ultimo aggiornamento: 18/08/17

Lettera Aperta del Sindaco Stefano Minerva: Questione Turismo

Stemma di Gallipoli
Prendo spunto, per queste mie poche righe di riflessione, da quanto riportato dalla stampa in questi ultimi giorni, senza nulla togliere alla professionalità di tutti i giornalisti che si sono spinti a raccontare Gallipoli (molti dei quali senza conoscerla). Ecco una riflessione, la piu lucida e sensata che parte da una profonda conoscenza del territorio.
 
Partiamo da cos' è Gallipoli, o meglio da cosa è diventata...
 
L'intervento completo è consultabile nel file riportato in basso: 
allegatoLettera del Sindaco (file pdf 664Kb)
Ultimo aggiornamento: 07/08/17

Affissioni Abusive: Controlli e Sanzioni in Città

Stemma di Gallipoli
Gallipoli, sabato 5 agosto 2017 

L'ordinanza contro le affissioni selvagge sta avendo i dovuti effetti. 
Si è infatti conclusa da poco l'operazione che, in data odierna, ha visto il corpo di Polizia Municipale impegnato in una serie di controlli sul Corso Roma di Gallipoli. Al fine di perseguire, in modo rigoroso, una politica di tutela ambientale a salvaguardia del decoro urbano, nonché dell’igiene e della sanità pubblica, in riferimento all'ordinanza 122/2017 sono stati rimossi oltre 300 manifesti abusivi e notificate oltre 20 violazioni. 

Si ricorda che, nell'intero territorio comunale, è vietato a tutte le attività economiche e/o aziende, di effettuare pubblicità, mediante volantinaggio e/o affissione e/o apposizione di manifesti, su pali dell’illuminazione pubblica e della segnaletica stradale, sugli alberi, sulle spiagge libere, nonché sui muri o qualsiasi altro posto e struttura, non regolarmente autorizzati. Allo stesso modo, non è permesso distribuire e/o lasciare, volantini, depliants, manifesti, opuscoli pubblicitari o altro materiale pubblicitario sotto le porte di accesso, sugli usci e negli androni delle abitazioni private, sul parabrezza o lunotto delle autovetture e, comunque, su tutti gli altri tipi di veicoli. 

Inoltre, qualora i volantini pubblicitari vengano rinvenuti sul suolo pubblico, sui parabrezza o lunotti dei veicoli in sosta o all’interno dei pubblici edifici, ed in tutti i casi di inosservanza delle disposizioni, i trasgressori materiali della violazione saranno soggetti al pagamento della sanzione amministrativa pecuniaria da € 50,00 ad € 500,00. 

Dichiarazione Sindaco Stefano Minerva: 

"Il caldo non ferma la nostra politica volta al miglioramento e alla legalità: oggi la Polizia Municipale, in un'operazione a salvaguardia del decoro pubblico, ha svolto uno straordinario lavoro lungo il corso principale della città. La rimozione dei manifesti abusivi è un segnale chiaro per tutti i futuri trasgressori: gli illeciti non rimarranno impuniti. Le ordinanze sono fatte per essere rispettate e se qualcuno pensa che a Gallipoli ci si possa permettere qualsiasi cosa allora si sbaglia notevolmente: torno a dirlo, i controlli continueranno, senza sosta."
Ultimo aggiornamento: 05/08/17

Firmato Protocollo Intesa Sicurezza Locali d'Intrattenimento

Stemma di Gallipoli
Anche il Comune di Gallipoli ha appena firmato il Protocollo d'Intesa per la sicurezza nei locali di intrattenimento attuativo dell'Accordo Quadro Nazionale del 21.6.2016. 

Il documento è stato sottoscritto dal Presidente della Provincia Antonio Gabellone e dalla Camera di Commercio - Industria, nella persona di Giancarlo Negro. Hanno preso parte anche associazioni di categoria quali Federalberghi, Confesercenti, Federbalneari e amministratori dei Comuni di Lecce, Gallipoli, Castro, Nardò e Porto Cesareo. Presenti inoltre le forze dell'ordine: Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco e Capitaneria di Porto insieme a gestori e imprenditori di noti locali salentini. 

Il Protocollo sottoscritto riguarda azioni atte a favorire sempre più una diffusa cultura della legalità con particolare riferimento dunque ai locali d'intrattenimento. 

"Più controlli, più collaborazione tra le parti: in Prefettura, con me, sindaci e associazioni di categoria, istituti di vigilanza, forze dell'ordine. 

Tutti attorno ad un tavolo per convalidare le misure concordate ieri nel vertice sulla sicurezza: più illuminazione, più vigilanza, più attenzione nei confronti di chi esagera con l'alcool. 

In questi giorni le Forze dell'Ordine stanno controllando la nostra città: non ci fermeremo, inaspriremo i controlli e garantiremo ai cittadini e ai turisti la sicurezza che meritano" ha dichiarato il Sindaco di Gallipoli Stefano Minerva. 

Le misure nello specifico riguarderanno installazione di telecamere, vigilanza privata, il rispetto della capienza massima dei locali, il rispetto degli orari di chiusura, più illuminazione esterna, più accessibilità ai mezzi di primo soccorso e contrasto agli abusi di alcool. In particolare, ogni locale si dovrà dotare di un etilometro portatile che vieterà l'ingresso a chi avrà un tasso alcolemico sopra la soglia consentita. 
Ultimo aggiornamento: 05/08/17

Protocollo d'Intesa per la Gestione Impianto di Depurazione

gallipoli
Bari, 03 Agosto 2017 

Un altro grande passo in avanti per il Comune di Gallipoli. E' stato infatti sottoscritto poco fa, il Protocollo d'Intesa tra Regione Puglia, Comune di Gallipoli, Autorità Idrica Pugliese, Acquedotto Pugliese S.P.A., Consorzio di Bonifica Ugento e Li Foggi. Questa mattina, presso la sede di Giunta, alla presenza dell'assessore Anna Maria Curcuruto, il Sindaco di Gallipoli Stefano Minerva ha sottoscritto il Protocollo di Intesa avente per oggetto la "Gestione del sistema di riutilizzo irriguo delle acque reflue dell'impianto di depurazione e servizio del Comune di Gallipoli della Provincia di Lecce da parte dell'Acquedotto Pugliese S.p.A." 

Dichiarazione del Sindaco Stefano Minerva 

"Riutilizzo delle acque reflue destinata al soddisfacimento del fabbisogno irriguo di una superficie totale attuale di circa 33 ettari tra le diverse colture orticole ed arboree esistenti. Oggi portiamo a casa uno straordinario risultato, un lavoro di squadra, un brillante accordo fra le parti. Più di tutto, abbiamo messo sul tavolo il reale valore della collaborazione. Una promessa mantenuta, un impegno portato avanti fino in fondo.
Questa è la buona politica, quella che lascia agli altri le parole e si concentra sui fatti, quella che porta i veri cambiamenti. La Regione Puglia che ringrazio per il risultato, ascolta e tiene in considerazione la nostra città, consapevole dell'importanza del territorio e dei passi in avanti ancora da fare. Non potevamo non tenere conto di tale aspetto: avevamo garantito che avremmo fatto il possibile per migliorare e,ancora una volta, procediamo con tenacia ed impegno verso un futuro migliore"    

Ultimo aggiornamento: 03/08/17

Convocazione Consiglio Comunale 31 luglio 2017

Stemma di Gallipoli
Pubblicata la nota relativa al Consiglio Comunale che avrà luogo in seduta pubblica nella Sede Municipale del Centro Storico, in via A. De Pace, presso la Sala Consiliare il giorno 31/07/2017 alle ore 9,00. 
 
 
allegatoManifesto (file pdf 131Kb)
allegatoIntegrazione (file pdf 121Kb)
allegatoConvocazione (file pdf 122Kb)
Ultimo aggiornamento: 28/07/17

Questione N.C.C.: Intervento del Tar

Stemma di Gallipoli
Il Tar di Lecce con l'ordinanza n° 353/2017 e la n° 385/2017 è intervenuto sulla regolamentazione delle attività di noleggio con conducente (navette e ape calessino), confermando la legittimità del regolamento comunale vigente in materia, da ultimo modificato con deliberazione di C.C. n. 25 del 13.05.2017, che ha stabilito: - il divieto di utilizzo a bordo dell'ape calessino di impianto stereo; - la previsione alla seconda violazione nel corso dell'anno solare dell’attivazione delle procedure di revoca della licenza per lo svolgimento del servizio di N.C.C.; - l’abrogazione della facoltà di collaudare un secondo mezzo in favore dei titolari di licenza NCC per il trasporto di persone disabili, chiarendo sul punto che rientra nella piena discrezionalità dell'Amministrazione Comunale quella di autorizzare o meno l'utilizzo di veicoli aggiuntivi o sostitutivi per tali finalità. 

Il Tribunale, poi, in accoglimento delle richieste dei soli titolari di licenza per ape calessino rilasciata dal Comune di Gallipoli, ha consentito l’accesso alle strade interne del Centro Storico ed alla rampa di accesso alla Purità al fine di agevolare la conoscenza del territorio comunale e del patrimonio culturale, artistico, monumentale ed ambientale esistente nella Città di Gallipoli (localizzato, essenzialmente, nell’ambito della zona interdetta del Centro Storico di Gallipoli). 

 
Ultimo aggiornamento: 28/07/17

L'Isola Sostenibile - Primo OST in piazza

Stemma di Gallipoli
Il Comune di Gallipoli ha deciso di candidare il centro storico al bando regionale per la selezione delle Aree Urbane e per l'individuazione delle Autorità Urbane in attuazione dell'ASSE PRIORITARIO XII "Sviluppo Urbano Sostenibile" Azione 12.1 "Rigenerazione urbana sostenibile" del P.O.R. FESR- FSE 2014-2020.


Il bando premia le migliori idee e strategie per lo sviluppo sostenibile delle città della Puglia. 
Considerando che Gallipoli dispone di un patrimonio sociale e storico immenso, la scommessa di oggi è rendere questo patrimonio sostenibile, cioè durevole e amico dell'ambiente e delle future generazioni.

Quello di oggi è il primo passo verso la costruzione di un piano di interventi legati al miglioramento dei servizi della città storica.

È quindi in atto un OST, ovvero un incontro pubblico che coinvolge ampi gruppi di persone e crea uno spazio aperto alla discussione. In assenza di relatori, sono i partecipanti stessi ad indicare gli argomenti di cui parlare e ad organizzare i lavori in gruppi che discutono simultaneamente in modo conviviale. 
L'unica regola è data dalla domanda a cui rispondere, ognuno con le proprie idee: "Quali servizi per la città vecchia?". Il risultato finale dell'OST è un documento chiamato "instant report", somma di tutte le proposte scritte che ogni gruppo avrà redatto durante l'incontro.

Attualmente, i partecipanti stanno lavorando sui seguenti temi/proposte: futuro del porto turistico, turismo sostenibile, costruzione partecipata del museo dell'immaginario, il centro storico nel periodo invernale, problematiche diffuse, mobilità, servizi e ritrovo anziani.
All'incontro è intervenuto anche il Sindaco Stefano Minerva. Qui il link dell'intervento: https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1824934494198467&id=117164861642114
Ultimo aggiornamento: 27/07/17

Avvelenamento Cani Randagi - Dichiarazione Sindaco Minerva

Stemma Gallipoli

Dichiarazione Sindaco Stefano Minerva, a seguito dell'avvelenamento di alcuni randagi, verificatosi nella giornata di ieri nella zona di via Scalelle a Gallipoli.  

"Dopo aver preso atto di quanto accaduto nella giornata di ieri, dopo aver letto e sentito commenti ed opinioni dei cittadini, a nome dell'intera Amministrazione ci tengo a sottolineare che tale gesto, da  ritenersi scorretto e privo di umanità, è frutto della cattiveria di una persona, se tale si può definire, che ha deciso in autonomia di punire i poveri randagi.

È nostro dovere cercare di risalire al colpevole e punire l'accaduto.  Grazie a segnalazioni, registrazioni di videosorveglianza, stiamo facendo il possibile per far sì che quanto avvenuto non accada mai più.  Rimango sbalordito dalla ferocia e dalla freddezza dell'azione; colgo l'occasione per comunicare che stiamo operando per fornire un servizio migliore e prevenire il randagismo." 

Ultimo aggiornamento: 27/07/17

Convocazione del Consiglio Comunale in data 31/07/2017

gallipoli

Il 31 Luglio 2017  avrà luogo la riunione del Consiglio Comunale in seduta pubblica, nella Sede Municipale del Centro Storico, in via A. De Pace, presso la Sala Consiliare il giorno 31/07/2017 alle ore 9,00.

Qui di seguito il documento ufficiale:

 

allegatoConvocazione C.C (file pdf 122Kb)
Ultimo aggiornamento: 26/07/17

Presentazione XII Seminario Internazionale della CPVHM

Stemma di Gallipoli
Si è svolta nell'arco della mattinata la conferenza stampa di presentazione del "XII Seminario Internazionale della CPVHM, che si terrà a Gallipoli nei giorni 8 - 9 settembre 2017 sul tema “Programmare la pace nel Mediterraneo. Demografia e migrazioni, redistribuzione delle risorse e tutela dell’ambiente”. La 'Conférence Permanente des Villes Historiques de la Méditerranée' e la Città di Gallipoli hanno presentato congiuntamente agli organi di informazione il programma del XII Seminario Internazionale della CPVHM. Nel corso dell’incontro sono stati presentati il Documento introduttivo dei lavori e la finalità dell'evento. Il Sindaco Stefano Minerva, nella doppia veste di Presidente della Commissione della CPVHM, accompagnato dalla responsabile dell'organizzazione, avv. Anna Toma, è intervenuto insieme al Prof. Giovanni LOBRANO – Segretario esecutivo della CPVHM, al Prof. Avv. Raffaele COPPOLA – Promotore di Giustizia della Santa Sede - SCV, all Dott. Dario COSTANTINO – Presidente Associazione Ithaka Forum e al Dott. Tommaso GAMMONE – Sindaco di Venosa. 

Dichiarazione Sindaco Stefano Minerva: 

"Anche nello scenario politico internazionale la nostra città fa passi da gigante. Gallipoli ospiterà due eventi importanti, unici e prestigiosi. Quella di oggi è dunque una data importante, in quanto abbiamo formalizzato e presentato ufficialmente le date del Seminario che si terrà a Gallipoli a settembre. L'argomento, la pace nel Mediterraneo, unirà personalità di spicco e concentrerà grandi menti in unico spazio. Il nostro territorio, privilegiato, diviene dunque un hub di riferimento per il Mediterraneo. Allo stesso modo, l'evento conclusivo "Ithaka" riunirà tutti gli studenti sia dello scenario nazionale che di quello internazionale per discutere sulla tematica. Un proseguimento interessante e che lascia spazio ai giovani e dà loro l'opportunità di crescere tramite il confronto diretto e il dialogo; uno spunto di riflessione necessario ed interessante utile per aprire le proprie menti." 

 
allegatoDocumento introduttivo (file pdf 30Kb)
allegatoScheda XII Seminario (file pdf 7Kb)
allegatoIntervento Coppola (file pdf 15Kb)
allegatoIntervento Lobrano (file pdf 11Kb)
allegatoProgramma provvisorio (file pdf 22Kb)
Ultimo aggiornamento: 25/07/17

Contrasto al Sovraffollamento ad Uso Abitativo

Stemma di Gallipoli
Con ordinanza sindacale n. 163 del 13/07/2017 avente ad oggetto “Prevenzione delle condizioni di sovraffollamento ad uso abitativo nel territorio comunale” è stata vietata la permanenza a tale uso nei locali adibiti ad abitazione di più di una persona. Un'ordinanza necessaria nell'attività di contrasto a tali fenomeni, anche al fine di tutelare l'ordine pubblico quanto la prevenzione di possibili problematiche a livello igienico-sanitario 

Ad oggi, la decisione di rettificare ed integrare nella parte dispositiva la propria ordinanza n. 163/17, vietando la permanenza ad uso abitativo nei locali adibiti ad abitazione di più di una persona rispetto ai parametri indicati dal D. M. 05.07.1975 (condizioni di sovraffollamento ad uso abitativo). Per la violazione della presente ordinanza, si applica al proprietario, al locatore o al locatario dell’immobile la sanzione amministrativa pecuniaria quantificata in € 350,00 per ogni persona in eccedenza. 

L’organo accertatore, all’atto dell’accertamento e della contestazione della violazione, diffida verbalmente i trasgressori a sgomberare, entro 3 giorni, l’abitazione dalle persone eccedenti. 

Ultimo aggiornamento: 24/07/17
Posta Elettronica Certificata: Pec
© Comune di Gallipoli - via Antonietta De Pace, 78 - 73014 Gallipoli (LE) - P.IVA 01129720759
Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido! Link verso la politica di accessibilità del sito EUROPA