Questione Lavoratori Nettezza Urbana: Intervento vicesindaco Alemanno e consigliere Quintana

Stemma Gallipoli
Intervento vicesindaco Alemanno: 

“Occorre ricordare come a seguito della procedura concorsuale avviata con la pubblicazione di apposito bando in data 23 ottobre 2015 il servizio pubblico di igiene urbana nell’Ambito di Raccolta Ottimale (ARO) n.11/LE, di cui al progetto approvato con decreto del Commissario ad Acta ing Roberto Pollieri 2/2015, è stato aggiudicato definitivamente alla R.T.I. composto da Gial Plast s.r.l (capogruppo) e Colombo Biagio S.r.l. (mandante). Nelle more della sottoscrizione del contratto d'appalto e dell'effettivo inizio del servizio con ordinanza sindacale n.151 del 06.07.2017 è stato ordinato alla sola Gial Plast S.r.l. con sede in Taviano (Le), di effettuare il servizio di raccolta, trasporto e smaltimento dei RSU nonché di raccolta differenziata ai patti ed alle condizioni e secondo le modalità tutte indicate nel contratto e nel capitolato a suo tempo sottoscritto con la società SETA spa e Navita srl. L'ordinanza ha validità sino al 31 dicembre 2017 e comunque sino all'effettivo avvio del nuovo servizio regolato dal contratto sottoscritto in data 21 novembre 2017. Sino a tale data il servizio verrà svolto dalla Gial Plast, nel rispetto dell'ordinanza sindacale, con l'utilizzazione di tutto il personale presente in cantiere percependo il canone previsto negli atti contrattuali.

La consegna del servizio avverrà previa intesa con le altre amministrazioni comunali facenti parte dell'ARO interessate alla cantierizzazione (Gallipoli, Taviano, Racale, Alliste e Melissano). Conformemente alle previsioni del contratto sottoscritto in data 21 novembre e del contratto collettivo di lavoro la società aggiudicataria dovrà avviare una procedura di ristrutturazione aziendale, d'intesa con le organizzazioni sindacali. al fine di adeguare le procedure e le consistenze di personale e mezzi dei cantieri interessati (Gallipoli, Taviano, Racale, Alliste e Melissano) al nuovo capitolato d'oneri riduzione del monte ore e conseguentemente con possibile riduzione del personale complessivamente in servizio nei vari cantieri. Per il cantiere di Gallipoli, al fine di garantire il mantenimento dei servizi garantiti alla città dal contratto attuale ed esclusi dal nuovo appalto del servizio di igiene urbana ed i conseguenti livelli occupazionali, il commissario Straordinario dr Guido Aprea ha sottoscritto con le organizzazioni Sindacali un accordo in data gennaio 2016. In detto accordo l'amministrazione comunale di Gallipoli si impegna a garantire, nel rispetto di un apposito capitolato di servizio, i servizi di cui sopra mediante l'affidamento, con procedura concorsuale, degli stessi ad una società in grado garantire, tra l'altro, il mantenimento dei livelli occupazionali”. 

Intervento consigliere Quintana (Presidente commissione Ambiente): 

“L'Amministrazione Comunale ha già incontrato tutti i dipendenti, manifestando loro come la propria intenzione sia quella di tener fede all'accordo sindacale e facendo passi avanti per il raggiungimento di tale obiettivo. Questo perché per noi la priorità è quella di tutelare e di garantire i livelli occupazionali di tutti. Per questo ci siamo impegnati e ci impegneremo affinché sia garantita a tutti la stessa mansione, agendo così in linea diametralmente opposta a chi, in passato, è arrivato a togliere posti di lavoro. 

Inoltre, la Commissione, ben consapevole da tempo di questa situazione, sta lavorando in sinergia con l'Amministrazione Comunale per risolvere il problema. Capisco che la campagna elettorale si sta avvicinando, ma sarebbe opportuno evitare di utilizzare questioni che riguardano da vicino il lavoro delle persone, creando allarmismi e preoccupazioni, senza conoscere nel dettaglio ciò di cui si parla”. 

Ultimo aggiornamento: 08/12/17

Sicurezza stradale: nuovi impianti semaforici - Dichiarazione Ass. Vincenti

Stemma di Gallipoli
Proseguono le iniziative promosse dall’’Assessorato alla Polizia Locale, finalizzate aIla ottimizzazione dei controlli ed all’accrescimento del livello di sicurezza stradale nel territorio comunale.
Il quadro normativo vigente in materia di “Green Economy” prevede che nelle lanterne semaforiche le lampade ad incandescenza, quando necessitano di sostituzione, debbano essere sostituite con lampade a basso consumo energetico, ivi comprese le lampade realizzate con tecnologia a led. 
 
Nell’ambito dell’attività di manutenzione ordinaria e straordinaria prevista sugli impianti semaforici dislocati sul territorio comunale, è stato pianificato e programmato dall’Assessorato competente,  congiuntamente al Dirigente della Polizia Locale - obiettivo peraltro già richiesto negli indirizzi impartiti allo stesso Dirigente - un intervento di sostituzione di alcune lanterne semaforiche ormai vetuste con lanterne a tecnologia led. Tuttavia, al fine di garantire l’omogeneità estetica e funzionale degli impianti semaforici dislocati sul territorio comunale, la Società che si occupa della manutenzione ordinaria e straordinaria degli stessi provvederà alla sostituzione di tutte le lanterne semaforiche, e non solo di quelle evidentemente vetuste, degli impianti installati, senza alcun onere economico a carico dell’Ente. 
 
A tale intervento si accompagnerà anche l’operazione di ripulitura e riverniciatura di tutte le paline semaforiche installate, che garantirà l’adeguata armonia estetica a ciascun impianto.
Il tutto a costo zero per l’Ente e con enormi miglioramenti in termini di efficienza e di funzionalità degli impianti semaforici.
I vantaggi derivanti dall’applicazione della tecnologia a LED nelle lanterne semaforiche, infatti, rispetto all’applicazione delle lampade ad incandescenza, sono notoriamente molteplici.
Anzitutto, un consistente aumento della vita media del prodotto con conseguente miglioramento dell’affidabilità dello stesso.
 
A ciò si aggiunga una migliore qualità del prodotto in termini di visibilità per gli utenti dlela strada e un minore consumo, a parità di flusso luminoso emesso, che implica una diminuzione dei costi a carico dell’Ente.
L’intervento verrà effetttuato su tutti gli impianti semaforici ubicati sul territorio comunale nell’arco dei prossimi cinque mesi.
L’avvio delle attività è previsto per il 6 Dicembre con riferimento all’impianto installato in Piazza Giovanni XXIII, sul quale si rende assolutamente necessaria l’attività prevista, risultando alcune lanterne in questione evidentemente obsolete e datate.

Ultimo aggiornamento: 07/12/17

Approvato il Regolamento Comunale per la Tutela ed il Benessere degli Animali | Dichiarazione Consigliere Abate

Stemma di Gallipoli
È stato approvato (con delibera n° 60), nel corso dell'ultimo Consiglio Comunale, il regolamento per la tutela degli animali. 

Due gli obiettivi principali perseguiti: promuovere sia la salute pubblica che il benessere degli animali, favorendone la corretta convivenza con l’uomo e riconoscendo alle specie animali il diritto ad una esistenza compatibile con le proprie caratteristiche biologiche ed etologiche, al fine di contenere il problema del randagismo nel territorio comunale. 

"Per tanto tempo la tutela degli animali è stata affidata al buon cuore dei singoli cittadini - asserisce il Consigliere Gianpaolo Abate-. Adesso è giunto il tempo che tale sensibilità sia dimostrata da parte delle Istituzioni il cui vero ruolo è quello di interpretare le aspettative di tutta la cittadinanza. Un ottimo lavoro di squadra con il Presidente della Commissione Ambiente, Sandro Quintana, e con la rappresentante locale dell'OIPA (Organizzazione internazionale protezione animali) Sara Mariello."
 
Un lavoro svolto anche con la collaborazione della Consigliera Caterina Fiore, da sempre attiva sul tema della tutela e del benessere degli animali, e con il coinvolgimento di varie associazioni del settore.
allegatoRegolamento (file pdf 1.835Kb)
Ultimo aggiornamento: 02/12/17

Orari di apertura degli uffici comunali 4 - 9 dicembre 2017

Stemma di Gallipoli
Si comunica che il rientro del giorno 7 dicembre è anticipato al giorno 6 dicembre, dalle 15:30 alle 17:30
Ultimo aggiornamento: 30/11/17

Concorso di poesia Premio Oju Lampante.

Stemma di Gallipoli
Il Comune di Gallipoli, in collaborazione con Associazione Amart, Associazione Don Pippi Leopizzi, Associazione Puglia e Mare e Centro di ricerca PENS dell’Università del Salento, indice il concorso di poesia Premio Oju Lampante.
Il concorso si sviluppa in occasione della prima edizione del Festival della poesia dialettale “Oju Lampante”, che si svolgerà a Gallipoli nei giorni 22 e 23 dicembre.
 
il concorso è diviso in tre sezioni: 
  • Sezione A) Premio Don Pippi Leopizzi. Possono partecipare alla sezione soltanto poesie scritte in dialetto gallipolino. 
  • Sezione B) Premio Walfredo De Matteis. Possono partecipare alla sezione soltanto poesie scritte in qualsiasi dialetto italiano. 
  • Sezione C) Premio Dante Della Rupe. Possono partecipare alla sezione soltanto poesie scritte in lingua italiana e aventi come tema «Gallipoli»
 
allegatoBando (file pdf 118Kb)
Ultimo aggiornamento: 29/11/17

Se chiami un diritto risponde un dovere. Diritto allo studio. Un'opportunità

Stemma di Gallipoli
Dichiarazione dell’Assessore alle Politiche Sociali Scolastiche, Silvia Coronese.


“Bellissima giornata quella di oggi alla presenza della Presidente regionale dell’UNICEF. 
dott. ssa Giovanna Perrella, insieme a tutti i bambini dell’istituto 2° polo di Gallipoli.

Abbiamo ricevuto un’accoglienza straordinaria: in apertura i bambini della scuola primaria, con il prezioso aiuto delle maestre, hanno preparato per noi delle canzoni da cui è emersa l’estrema dolcezza, l’attenzione e la cura che vi è stata nell’organizzare l’evento. 

Inoltre, è stato emozionante ascoltare le domande che i bambini avevano preparato e hanno poi posto alla dott.ssa Giovanna Perrella: ogni domanda, sentita e ben pensata, centrava pienamente il tema dei diritti e dei doveri dell’infanzia. 

È molto importante non tralasciare questo argomento, soprattutto attraverso la scuola, perché ci sono tante realtà, al di là dell’UNICEF, che in Italia e in Europa tuttora combattono per questi diritti e su cui proprio l’Europa dovrebbe prendere maggiori provvedimenti. 

È  vano continuare a parlare del principio della libera circolazione delle persone in Europa quando poi ci sono tante persone che ancora oggi, in Italia, chiedono il riconoscimento dello status di apolidia e non vengono ascoltate.
Ci sono realtà, è il caso dell’ex-Jugoslavia, che hanno visto bruciare registri anagrafici di intere popolazioni che fanno sì che ancora oggi esistano ‘fantasmi’ che non solo non possono godere di molti diritti ma che non hanno neanche doveri; sono cittadini di nessun paese. 

Allo stesso tempo dalle derivanti unioni nascono bambini fantasma che hanno difficoltà a godere dei diritti base della nostra civiltà, come quello alla salute e all’istruzione. 
L’Europa, ma anche l’Italia dovrebbero prendere provvedimenti, perché queste problematiche non sono dall’altra parte del mondo, ma solo dall’altra parte del Mare Adriatico.”

Ultimo aggiornamento: 29/11/17

Convocazione del Consiglio comunale in seduta pubblica.

Stemma di Gallipoli
A norma degli artt. 39 comma 1° del d. lgs. 267/2000 e 39 del Regolamento del Consiglio Comunale, il sottoscritto invita le SS.LL. ad intervenire alla riunione del Consiglio Comunale, che avrà luogo in seduta pubblica nella Sede Municipale del Centro Storico, in via A. De Pace, presso la Sala Consiliare il giorno 29/11/2017 alle ore 9,00 in prima convocazione per discutere e deliberare sull'ordine del giorno consultabile nel documento di convocazione riportato in basso.
allegatoConvocazione (file pdf 124Kb)
Ultimo aggiornamento: 27/11/17

Riprendiamoci la vita

Stemma di Gallipoli
Una giornata di eventi ed incontri per celebrare la giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne
 
In occasione della Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, il Comune di Gallipoli – Assessorati al Turismo, Politiche Sociali e Pari Opportunità congiuntamente al lavoro della Commissione Pari Opportunità e in collaborazione con F.I.D.A.P.A. BPW Italy (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari) Sezione di Gallipoli organizza “25 Novembre-Riprendiamoci la vita”, una giornata dedicata alle donne vittime di violenza attraverso incontri e varie forme d’arte.
 
Maggiori informazioni nel comunicato stampa di seguito riportato. 

allegatoComunicato stampa (file pdf 209Kb)
Ultimo aggiornamento: 24/11/17

Lavori per la salvaguardia dei bastioni danneggiati

Stemma di Gallipoli
Dichiarazione Vice Sindaco Alemanno: “Progetto del 2003, necessario per evitare ulteriori danni

“Dopo aver appreso la notizia relativa al proseguimento dei lavori nel versante del seno della Purità per la salvaguardia dei bastioni e della cinta muraria, abbiamo subito verificato l’attuale stato dell’arte. 

Non potevamo di certo ignorare e tralasciare lo sgomento di molti cittadini che nel corso della giornata hanno visto, nell’attuazione dei lavori, un deturpamento immorale dell’ambiente. Non ci abbiamo dunque pensato due volte: è stata convocata con urgenza, infatti, la Commissione Ambiente per affrontare subito e discutere sulla delicata questione. Dopo un’ampia verifica sul posto con il Presidente della stessa Commissione, il Consigliere Sandro Quintana,  e dopo l’ulteriore verifica con la Capitaneria di Porto, è stato accertato come i lavori siano stati regolarmente autorizzati dal Genio Civile.  Dagli atti ufficiali, si può constatare come il progetto sia stato negli anni modificato ed integrato: sia nel 2003 che nel 2005 il progetto, seppur revisionato, ha confermato la volontà di procedere con i lavori di difesa dell’abitato dall’azione del mare..

Dinanzi a ciò, non vi è la possibilità di fermare i lavori, anche in virtù dei numerosi avvisi e denunce da parte dei residenti del centro storico che, negli anni, hanno segnalato seri e corposi danni del borgo. Un’ operazione per la messa in sicurezza risulta più che necessaria, per non dire essenziale, seppur è da considerarsi che tale modalità di intervento non è frutto della volontà dell’attuale Amministrazione. L’impegno a tutelare la città rimane sempre un dovere, un diritto, una promessa da parte di tutti noi. Per questo motivo, vigileremo e verificheremo che i lavori non vengano svolti in maniera inappropriata. È nell’ interesse di tutti salvaguardare e tutelare il nostro territorio e la bellezza della nostra città”.

allegatoProgetti (file pdf 706Kb)
Ultimo aggiornamento: 23/11/17

Gallipoli presente al 9° Raduno Provinciale del CCRR | Dichiarazione Coronese

Stemma di Gallipoli
Si è svolto questa mattina, nella sede della Provincia di Lecce, il Raduno Provinciale dei Consigli Comunali dei Ragazzi e delle Ragazze. Un appuntamento in occasione del 28° Anniversario della firma della Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza che ha coinvolto 60 comuni leccesi tra cui quello di Gallipoli. Ad intervenire, in rappresentanza dell'Amministrazione, l'Assessore all'Istruzione Silvia Coronese e il Sindaco del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Gallipoli, Flavio Perrone. 

"Oggi grande emozione nel vedere tanti piccoli sindaci riuniti all'interno dell'aula consiliare - dichiara l'Assessore Coronese - Sono questi i giovani ragazzi che già da oggi cominciano a mettere le basi per una nuova politica: fresca, pulita e fatta di un sincero sentimento di amore per il proprio Paese, solidarietà per il prossimo e visione del mondo proiettata verso un futuro senza barriere mentali e culturali". 



Ultimo aggiornamento: 22/11/17

Progetto Salento Arco Ionico: a Gallipoli proseguono i lavori

Stemma di Gallipoli
Si è tenuto lo scorso 16 novembre nella Sala Riunioni del Comune di Gallipoli il laboratorio partecipato relativo al progetto 'Salento Arco Ionico', l’incontro dedicato agli attori territoriali dei Comuni di Gallipoli, Alezio, Racale, Sannicola. 

Il progetto, proposto dall’aggregazione dei Comuni che vede Nardò capofila, coinvolge nel suo complesso anche i comuni di Porto Cesareo, Leverano, Salice Salentino, Veglie, Copertino, Galatina e Galatone. 

Le attività dell'ultimo incontro hanno previsto la partecipazione dell’Arch. Fedele Congedo componente del Comitato scientifico di progetto e responsabile dell’attuazione della Mappa di Comunità, obiettivo del progetto, assieme all’Arch. Antonio Vetrugno, esperto di progetto e responsabile del congiunto censimento dei beni di valenza storico-culturale di titolarità pubblica. 

Nel corso dell'incontro, a cui hanno preso parte numerose associazioni gallipoline, dapprima è stato illustrato il progetto agli intervenuti e successivamente si è proceduto alla registrazione dei partecipanti nel gruppo, appositamente creato, sul canale Telegram per la successiva mappatura dei beni di interesse. 
 
Dichiarazione Assessore Silvia Coronese:
"Un progetto importante finanziato dal Ministero a cui ci teniamo in modo particolare. Continua così questo percorso insieme ai cittadini e alle associazioni che si adoperano ancora oggi per dare valore ai nostri beni culturali e tenerli in vita con spettacoli, eventi, attività. Siamo sempre pronti a raccogliere nuove idee, vogliamo tenere vivo questo filo di storia che passa attraverso luoghi e persone". 

Prossimo appuntamento: martedì 21 novembre ore 16:30/19 presso la Sala Riunioni del Comune di Gallipoli 

Ultimo aggiornamento: 18/11/17

Nardò e Gallipoli nel circuito dell'avioturismo italiano

Stemma di Gallipoli
Lovere, Costa Volpino, San Benedetto del Tronto, Gallipoli e Nardò l’asse del progetto

Domani e domenica a Gallipoli tavola rotonda, firma del protocollo e conferenza stampa

Domani, sabato 18 novembre, è in programma alle ore 17 presso il Club Bellavista in corso Roma a Gallipoli una tavola rotonda sul tema Opportunità e sinergie per fare dell’Italia il polo-avioturistico europeo. Progetto pilota regioni Lombardia, Marche e Puglia. Aviazione Marittima Italiana, infatti, in collaborazione con Avioresort Caroli Hotels, l’Università Popolare del Mediterraneo, Aeroclub Aquile Fermano, Scuola Italiana Volo, Centro Volo Nord, intende consolidare rapporti di partenariato con le cittadine turistiche di Lovere, Costa Volpino, San Benedetto del Tronto, Gallipoli e Nardò, per realizzare il progetto Avioresort e Idrobasi d’Italia e riproporre il fascino del Grand Tour Avioturistico d’Italia. La tavola rotonda segue di pochi giorni la notizia del finanziamento con circa 3 milioni di euro (risorse del Programma di Cooperazione EU 2014/2020 Interreg V/A Grecia-Italia) del progetto Swan (Enhancing regional transportation through Sustainable Water Aerodrome Network) che è frutto di un partenariato tra l’Autorità Portuale di Corfù (soggetto capofila), il Comune di Corfù, l’Autorità Portuale di Taranto, il Comune di Gallipoli e il Comune di Nardò e che è stato sviluppato con il supporto di Aviazione Marittima Italiana e della società Magister Ludi. 
 
Alla tavola rotonda parteciperanno - oltre ai sindaci di Nardò e Gallipoli, Pippi Mellone e Stefano Minerva, e al presidente di Aviazione Marittima Italiana Orazio Frigino - il sindaco di Lovere (Bergamo) Giovanni Guizzetti, il responsabile della promozione turistica della Provincia di Bergamo Giuseppe Venuti, il presidente del Centro Volo Nord Gianni Bonafini, il presidente della Scuola Italiana Volo Graziano Mazzolari (aeroclub di Cremona), il presidente dell’Università Popolare del Mediterraneo Cesare Rossi (delegato dalla Camera di Commercio di Ascoli Piceno), il presidente dell’unione montana dei Monti azzurri Giampiero Feliciotti, il presidente dell’Aeroclub Aquile del Fermano Luigi Marangoni, il vicesindaco di San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno) Andrea Assenti. 
 
Gli obiettivi che l’Aviazione Marittima Italiana intende centrare assieme ai Comuni e agli altri enti coinvolti, tra gli altri, sono quelli di promuovere i territori, stimolare l’interesse dei flussi avioturistici e attrarne dei nuovi, creare, ampliare e implementare il sistema produttivo enogastronomico ed economico locale. Ciò grazie a una serie di iniziative concrete come la stampa di brochure dedicate al Grand Tour dell’Avioturismo d’Italia, l’istituzione di un Trofeo Challenge per Idrovolanti, la presenza con stand espositivi in fiere turistiche, nautiche, aeronautiche, l’apertura di infopoint nelle cinque località di Lovere, Costa Volpino, San Benedetto del Tronto, Gallipoli e Nardò, l’avvio di progetti di promozione e comunicazione turistica nei circoli e nelle scuole di Volo e Vela, l’editing di una web tv, l’introduzione di un circuito di pagamento con carte di fidelizzazione, l’istituzione di progetti di cooperazione con gli istituti professionali alberghieri, nautici ed aeronautici, la redazione di progetti di interscambio con gli artigiani, le aziende enogastronomiche, i gruppi musicali, gli artisti, l’attivazione di un portale internet, l’organizzazione di incontri istituzionali periodici itineranti per la programmazione di attività in comune aperti agli operatori turistici. Una occasione importantissima per il Salento e per le città di Nardò e Gallipoli, che rientrano così in un prestigioso e inedito circuito turistico che interessa migliaia di persone, come dimostrano i flussi collaudati di basi avioturistiche importanti come Lovere e Fermo. 
 
A conclusione dei lavori della tavola rotonda sarà firmato un protocollo d’intesa (stilato da Francesco Basile, avvocato dell’Aviazione Marittima Italiana e portavoce del partenariato con autorità e enti greci) che consentirà di formalizzare la cooperazione ai fini della realizzazione del progetto Avioresort e Idrobasi d’Italia. 
Le novità e i contenuti di questa intesa saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa in programma domenica 19 novembre alle ore 10 sempre presso il Club Bellavista in corso Roma a Gallipoli. 
                       


Ultimo aggiornamento: 17/11/17

Intervento Sindaco Minerva per viaggio in Sudamerica

Stemma di Gallipoli
“Intervengo solo al fine di ripristinare la verità dei fatti e per garantire la chiarezza necessaria ad una questione ripresa da alcuni media locali ma che risulta assolutamente distinta e distante da qualsivoglia atteggiamento contrario alla legge”. Il sindaco Stefano Minerva interviene così sulla notizia riportata nel pomeriggio da alcuni media sul proprio viaggio in Sudamerica. “È vero – ha detto – che nei mesi scorsi sono stato in Argentina per un viaggio nel quale ho potuto praticare una mia passione, che è la caccia, ma non è affatto vero che sia stato arrestato per aver cacciato animali protetti. Tutto, purtroppo, è nato da un malinteso della polizia aeroportuale che, durante i controlli di routine, ha erroneamente creduto che tra la selvaggina cacciata vi fossero, per l'appunto, anche delle specie protette. Per questo sono stati fatti dei controlli che hanno procurato dei danni al sottoscritto, visto che ho dovuto rinunciare al volo prenotato per poter consentire che tutte le verifiche del caso venissero espletate. Quindi, non vi è stato nessun arresto, ma solo dei normali controlli e il disguido provocato dalla polizia aeroportuale è stato chiarito e risolto dalla stessa autorità giudiziaria argentina, che ha riconosciuto l'atteggiamento collaborativo del sottoscritto, evidenziando che non vi erano ipotesi di reato e che le specie cacciate non erano in via di estinzione o comunque protette. Il tutto si è risolto con l'archiviazione “perchè il fatto non costituisce reato” e come ribadiscono i giudici argentini, i fatti oggetto dell'indagine non ledono il buon nome e l'onorabilità del sottoscritto. Questa, come detto, la verità dei fatti: non vi sono stati arresti né situazioni che possano avere arrecato danni alla mia persona. L'unico danno, come detto, è stato solo quello di aver perso l'aereo già prenotato per l'Italia. Spiace, pertanto, che la politica si occupi di queste questioni che non hanno alcuna valenza giuridica e giudiziaria, che sottraggono inutilmente tempo ai veri problemi che riguardano ila collettività”.
 
allegatoAllegato (file pdf 327Kb)
Ultimo aggiornamento: 16/11/17

Lavori di piantumazione e realizzazione delle rete di irrigazione

Stemma di Gallipoli
L’AQP S.p.A., a seguito della riunione tenutasi presso questo Comune in data 18.10.2016 sulla possibilità di ridurre lo scarico in mare di acque affinate (comunque acque dolci) si è impegnato a realizzare un sistema di irrigazione a servizio della fascia di rispetto intorno all’impianto per riutilizzare i reflui già affinati e non utilizzati dal Consorzio, evitando così che vadano a finire in mare. 

La fascia di rispetto, già appartenente a questo Comune e che sviluppa una superficie complessiva di circa 62.500 mq, risulta in minima parte piantumata con alberi ad alto fusto; l’impianto di irrigazione consentirà la messa a dimora e l’attecchimento di altre specie arboree in quelle aree intorno al depuratore attualmente prive di alberi e contestualmente, almeno nel periodo estivo durante il quale viene attivato l’impianto di affinamento, il completo riutilizzo dell’acqua affinata con conseguente “ricarico” della falda sotterranea. 

Ultimo aggiornamento: 14/11/17

Inaugurazione Caserma - Sindaco Minerva: 'Una delle pagine più belle di questa città'

Stemma di Gallipoli
Si è svolta questa mattina, alla presenza del Ministro dell’Interno, sen. Marco Minniti, la cerimonia per l’inaugurazione dello stabile che ospita la caserma della locale Compagnia dei Carabinieri e la sede del locale Commissariato di Polizia di Stato. Presenti in città per l’importante occasione anche il Capo della Polizia, Franco Gabrielli e il Comandante Generale dell’Arma, gen. Tullio Del Sette. Presenti anche numerose autorità a livello parlamentare, istituzionale, civile e militare, con la Regione rappresentata dal vicepresidente Antonio Nunziante, considerato il viaggio istituzionale in Germania del Presidente Emiliano. La manifestazione ha vissuto di due momenti: un primo, nella sala ennagonale del Castello, in cui il sindaco Stefano Minerva, assieme al Prefetto di Lecce Claudio Palomba, prima delle conclusioni affidate al Ministro, ha tracciato l’iter con cui si è giunti alla giornata di oggi. Un iter, ha ricordato il Prefetto, che parte dalla sottoscrizione dell’Accordo Integrato per la Sicurezza, stipulato il 28 maggio del 2016 e che ha consentito di creare un percorso di sinergia sia tra enti pubblici e privati e sia tra varie istituzioni che ha consentito di garantire, numeri alla mano, significative risposte sul versante della sicurezza e della legalità. 

Per il sindaco Minerva la “giornata di oggi segna una delle pagine più belle di questa città, tappa fondamentale di un percorso virtuoso che ha dimostrato come anche dal profondo sud si possano creare buone pratiche di sinergia e collaborazione a più livelli e tra soggetti diversi per raggiungere obiettivi di importanza estrema quali appunto quelli della sicurezza e della legalità, che perseguiamo con forza. Un messaggio dal significato straordinario, quello della nascita del “Polo della Sicurezza”, che consegniamo alle generazioni future ed ai ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado presenti a questa cerimonia”. 

Dal canto suo il Ministro ha ricordato l’impegno per innalzare i livelli della sicurezza, preannunciando anche iniziative per la nostra Regione. “«Il ministero dell’Interno - ha spiegato Minniti - ha investito in maniera significativa in termini di sicurezza in Puglia per dare una forte presenza allo Stato. Di fronte alla sfida della criminalità organizzata, abbiamo istituito a San Severo un reparto di prevenzione crimine. La Puglia é una delle tre regioni d’Italia ad avere così tre reparti di prevenzione crimine, e nelle prossime settimane l’Arma dei carabinieri costituirà, dopo Sardegna, Sicilia e Calabria, un reparto “Cacciatori di Puglia”, reparto di forze di proiezione rapida, che avrà sede nella provincia di Foggia. Questo - ha concluso il ministro - per testimoniare l'impegno dello Stato. Inoltre ai primi di dicembre mi recherò a Bari, un messaggio doveroso di sicurezza in una regione che sta investendo molto in una prospettiva di crescita e sviluppo». 

La manifestazione è poi proseguita in via Lecce, con la benedizione del vescovo, monsignor Fernando Filograna ed il taglio del nastro da parte del Ministro dell’Interno, con la successiva visita ai due nuovi plessi della sicurezza.
 
Ultimo aggiornamento: 11/11/17

Il mondiale di Aquabike fa tappa a Gallipoli

Stemma di Gallipoli

Il Comune di Gallipoli organizza, per l’edizione 2018, l' Aquabike World Championship, il campionato mondiale di moto d’acqua promosso e organizzato dalla società sportiva BeFree, insieme all’UIM ’Internazionale di Motonautica (UIM), il massimo organo a livello mondiale della motonautica e alla FIM, Federazione Italiana Motonautica. 

Per maggiori informazioni, di seguito disponibile il comunicato stampa ufficiale :

 

Ultimo aggiornamento: 10/11/17

Il Progetto 'Salento arco ionico'

Stemma di Gallipoli
Prima terna di laboratori: a Gallipoli un incontro dedicato agli attori territoriali dei Comuni di Gallipoli, Alezio, Racale, Sannicola
 
 
Il Comune di Gallipoli ha recentemente aderito al progetto “Salento Arco Ionico”, in risposta al bando del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo “INTERVENTI PER LA VALORIZZAZIONE DELLE AREE DI ATTRAZIONE CULTURALE” Linea di Azione 2 “Progettazione per la cultura” (Avviso pubblico per la selezione di proposte di sostegno alla progettazione integrata di scala territoriale/locale per la valorizzazione culturale nelle regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia). Il progetto, proposto dall’aggregazione dei Comuni: Nardò (capofila), Porto Cesareo, Leverano,  Salice Salentino,  Veglie, Gallipoli, Alezio, Racale, Sannicola,  Copertino, Galatina, Galatone, è risultato il migliore tra quelli ammessi a finanziamento.

L’Associazione Mecenate 90 e Cles s.r.l. supportano l’aggregazione per  mettere a punto la pianificazione strategica e la progettazione culturale integrata per la valorizzazione delle aree di attrazione culturale a sostegno dello sviluppo di scala territoriale.

Nell’ambito delle attività programmate, assume particolare rilevanza la costruzione partecipata della Mappa di Comunità: uno strumento necessario per far emergere un’immagine a più voci del territorio, sul piano della storia, del paesaggio e della memoria, nella prospettiva del futuro.

Nel mese di novembre 2017 sono per questo previsti più incontri territoriali pubblici ed esperienze di mappatura a carattere fortemente innovativo, finalizzate al censimento di beni materiali e immateriali relativi al patrimonio  archeologico diffuso, alla rete dei musei, ai castelli, ai centri storici, alle torri costiere, al sistema storico-antropologico, ai valori dell’enogastronomia e dell’agroalimentare, al paesaggio costiero ed il mare.

ll portato delle conoscenze di esperti, di associazioni, di gruppi formali e non, di docenti e studenti degli Istituti Scolastici di Secondo Grado, di cittadini a vario titolo depositari di conoscenze e memorie, è fondamentale.

La prima terna di laboratori territoriali sarà attuata con tecniche d’interazione costruttiva d’ispirazione comunitaria.  Le attività prevedono la partecipazione dell’Arch. Fedele Congedo componente del Comitato scientifico di progetto e responsabile dell’attuazione della Mappa di Comunità, assieme all’Arch. Antonio Vetrugno, esperto di progetto e responsabile del congiunto censimento dei beni di valenza storico-culturale di titolarità pubblica, con il supporto, sul piano dell’innovazione digitale, dell’Open Data Manager Piersoft Paolicelli.


A Gallipoli si terrà giovedì 16 novembre 2017 – 16.00-19.30, presso la Sala Riunioni della Sede Comunale di via Pavia. L’incontro sarà dedicato agli attori territoriali dei Comuni di Gallipoli, Alezio, Racale, Sannicola.

Al collegamento che segue, una breve presentazione online delle attività complessive relative alla costruzione della Mappa di Comunità:

Ultimo aggiornamento: 08/11/17

Secondo Incontro Tavoli Tematici - Antenna PON

Gallipoli
Proseguono i lavori del progetto Antenna PON. Prossimo appuntamento: domani giovedì 9 novembre alle ore 15, presso la sede del Comune di Gallipoli in via Pavia (Sala Riunioni).

Ancora una volta, due i tavoli tematici confermati: il primo, quello sull'agricoltura, mira ad ampliare la tematica partendo dalla salute e dal benessere sino ad arrivare all'importante tema della dieta mediterranea. Successivamente, è previsto un focus su 'Apulian LifeStyle', il progetto innovativo nella produzione e nel consumo di prodotti agricoli. 

Il secondo tavolo quello dedicato al cultural heritage, mirato al coinvolgimento degli operatori del territorio, intende definire i fabbisogni di infrastrutture materiali e immateriali che la comunità necessita per offrire luoghi alle start up dell'industria creativa. Il metodo degli incontri è quella della partecipazione attiva e dell'ascolto per costruire insieme una progettualità condivisa che si offra alla attenzione delle politiche regionali e nazionali in termini di proposizione a partire da bisogni concreti e da esigenze evidenti. 
Ultimo aggiornamento: 08/11/17

Distretto urbano del commercio: la Regione Puglia approva il progetto.

Stemma di Gallipoli
Ammessa la domanda: concesso il contributo di 55 mila euro
 
Buone notizie per il Comune di Gallipoli: il progetto del DUC, Distretto Urbano del Commercio, in data odierna, è stato approvato dalla Regione Puglia.

Riqualificare il commercio per potenziare i servizi al cittadino: è questa la finalità del distretto urbano del commercio, così come definito dalla stessa Regione, inteso come un’area con caratteristiche omogenee del territorio in cui operano soggetti aventi lo stesso obiettivo.

Primo step superato per il Comune di Gallipoli che ha presentato la domanda di ammissione al progetto il 12 ottobre scorso: il contributo richiesto (55 mila euro, approvato in toto) coprirà sia la formazione diretta alle imprese per la diffusione delle attività del progetto, sia l’organizzazione di eventi e di incontri che le spese concernenti  le infrastrutture tecnologiche per la realizzazione di data analytics hub e servizi comuni.

Un impegno portato avanti dall’Assessore alla Creatività, Emanuele Piccinno, che ha dichiarato: 
Il Distretto Urbano del Commercio è sempre stato uno degli obiettivi principali, oserei dire una promessa, che si sta realizzando. Grazie alla Regione Puglia che ha creduto nella bontà del progetto, possiamo ora procedere e costruire un percorso valido. Entro 30 giorni si dovrà provvedere alla costituzione dell’Organismo Autonomo di Gestione così come previsto dal progetto per poi passare alla fase operativa

Ultimo aggiornamento: 31/10/17

Arrivano le fototrappole: il sistema di videosorveglianza con dispositivi portatili

Stemma di Gallipoli
Un sistema di videosorveglianza basato sull’impiego di fototrappole ed accessori informatici: il Comune di Gallipoli contrasta così l’inciviltà e l’abbandono dei rifiuti.
Una scelta obbligata, quella dell’Amministrazione Comunale, considerato che lungo le strade comunali ed in altre aree ad elevato valore ambientale, nonostante i ripetuti appelli, continuano ad essere abbandonate elevate quantità di rifiuti, anche speciali. 
Al fine di contrastare il fenomeno penoso dell'abbandono saranno quindi installati due dispositivi portatili in aree sensibili ancora da individuare: un lavoro trasversale tra uffici comunali e il Comando di Polizia Municipale nel rispetto del codice della privacy.
 
Dichiarazione Sindaco Stefano Minerva:

Non possiamo ignorare gli effetti devastanti che creano gli incivili abbandonando i rifiuti. Tali comportamenti non concernono solo la tutela ambientale ma ledono anche la normale convivenza civile creando situazioni di disagio e criticità anche sotto il profilo igienico – sanitario. Non possiamo più tollerare una condotta simile”.

Ultimo aggiornamento: 27/10/17

Gallipoli verso il 'teaching hospital'

Stemma di Gallipoli
Conferenza stampa per ufficializzare l’intesa tra Comune di Gallipoli e Università di Bari


Si è tenuta in mattinata la conferenza stampa sul tema del ‘teaching hospital’ presso l’Aula Magna dell’Ospedale Sacro Cuore di Gesù di Gallipoli alla presenza del Sindaco di Gallipoli Stefano Minerva, la Consigliera Assunta Cataldi nonché Presidente della Commissione Sanità, il Prof. Rosario Polizzi – già Presidente del Corso di Laurea in Medicina, il dott. Egidio Dell’Angelo Custode, Direttore Medico del P.O. Gallipoli e il dott. Antonio Pastore, Direttore Amministrativo dell’ASL Lecce.

Confermare la volontà ad andare avanti con il progetto: è stato questo lo spirito della conferenza in virtù di quanto deliberato all’unanimità nel Consiglio Comunale dello scorso 29 settembre. Fu proprio in quella data, infatti, che venne richiesto ai dipartimenti di Medicina dell’Università di Bari di sostenere la candidatura dell’Ospedale Sacro Cuore di Gesù come ‘ospedale di insegnamento’ per l’attivazione dei corsi di Medicina della suddetta università.

In aula, il sostegno della dott.ssa Assunta Cataldi, del dott. Dell’Angelo Custode e del Dott Pastore il quale ha dichiarato: “L’iniziativa fa bene a tutto il territorio salentino, perciò l’’ASL sarà accanto per far sì che il progetto vada avanti (…), ma occorre ridurre la mobilità passiva, fare squadra e rete”.

Così, anche il Prof. Polizzi che ha sostenuto: “Vi è stata una grande collaborazione con il Sindaco che, non appena vi è stata l’opportunità, ha capito subito la valenza del progetto: Si può dire dunque che l’Amministrazione ha risposto alla grande. Finalmente si realizza la collaborazione tra Università e Presidi Ospedalieri in maniera completa: i colleghi così  possono dare un apporto clinico e professionale che serve per dare completezza ai corsi. Questa altro non è che  un’ipotesi di lavoro che dovrà essere condotta da un comitato tecnico che porterà ad ultimare l’iniziativa.

A chiudere gli interventi, il Sindaco Stefano Minerva: “Assistiamo a tante battaglie sulla sanità: Gallipoli ha tutte le caratteristiche per essere ospedale di primo livello, ma a noi non basta. Vogliamo dimostrare che questa struttura non è di primo livello solo sulla carta, ma che sia di qualità. É un passo in avanti per il territorio tutto ed è proprio da Gallipoli che parte questo messaggio chiaro.”

A dare man forte alla causa anche il Presidente della Scuola di Medicina, Prof. Loreto Gesualdo, che per via di sopraggiunti impegni non ha potuto partecipare, come previsto, alla conferenza ma che ha comunque espresso la propria vicinanza assicurando il Sindaco e tutto il Consiglio Comunale che si adopererà per realizzare quanto richiesto nell’interesse della Scuola di Medicina  e del territorio tutto a conferma di quanto discusso in precedenza.


A ciò aggiunge il Consigliere Vincenzo Piro: “Nel Consiglio Comunale del 29 settembre scorso chiedemmo, all'unanimità, all'Università di Bari, Facoltà di Medicina, se si potessero avere i corsi di specializzazione presso il nostro Ospedale. Oggi l'università per voce del Prof. Polizzi, e anche con una mail inviatami dal Prof. Gesualdo, Preside della Facoltà, hanno formalizzato la fattibilità del progetto. In questi giorni, come Amministrazione Comunale, chiederemo al Magnifico Rettore l'istituzione di un Comitato Paritetico per proseguire il lavoro appena iniziato. Con l'università programmeremo degli eventi/convegni che possano favorire il risultato che tutti auspichiamo. Un altro piccolo passo verso un grande traguardo.”

Ultimo aggiornamento: 26/10/17

Riparte il Servizio Mensa - L'Assessore Coronese esprime la sua soddisfazione

Stemma di Gallipoli
Riparte il servizio mensa negli istituti scolastici primari di Gallipoli. La nuova ditta "Impegno Solidale Società Cooperativa" di Ugento ha confermato gli standard di qualità richiesti. Sul posto, è intervenuta l'Assessore all'Istruzione, Silvia Coronese, che si è accertata della qualità del cibo, della pulizia e dell'intero funzionamento del servizio di refezione scolastica. 
 
Grande soddisfazione da parte dell'Amministrazione anche per il nuovo centro cottura: 

"Modificare il "sistema mensa" e restituire un centro di cottura che potesse fornire in maniera esclusiva le scuole di Gallipoli, è stata la mia promessa in campagna elettorale e il primo obiettivo che ho voluto raggiungere con tutte le mia forze e ringrazio il sindaco, assessori e consiglieri che hanno creduto in questo progetto. L'obiettivo che abbiamo raggiunto è estremamente importante: per la prima volta dopo quasi 20 anni noi siamo l'Amministrazione che ha messo, e metterà sempre, al primo posto il benessere dei nostri bambini" ha dichiarato l'Assessore Coronese. 
 
Il Sindaco Minerva ribadisce ulteriormente l'importanza del traguardo raggiunto: "Servizio mensa e centro cottura in città: Fatto! 
Così come promesso ai genitori e alle famiglie, per la prima volta a Gallipoli, abbiamo un nuovo centro di cottura per fornire direttamente l'intero territorio cittadino. 
Garantiremo così un maggiore controllo sul processo di preparazione dei cibi e faremo in modo che gli standard di qualità siano sempre elevati. Il centro attrezzato, attivo, si trova presso la scuola dell’infanzia 
di via Giorgio da Gallipoli: portiamo così a casa un grande risultato, dimostriamo che impegno e volontà non mancano. 
Ecco, cos'è la buona politica." 
 

Video-Messaggio dell'Assessore Coronese sulla pagina Facebook del Comune:
 
Ultimo aggiornamento: 17/10/17

Programmazione e capacità di fare rete, gli ingredienti per un'offerta turistica di qualità

Stemma di Gallipoli
A Gallipoli il primo incontro con il Sindaco Minerva e gli operatori


Incontro nella sede municipale tra Comune di Gallipoli, Regione Puglia, Puglia Promozione, Confindustria e operatori turistici

Gallipoli si riconferma la prima meta del turismo in Italia: nel 2016 crescono gli arrivi e le presenze. Dal 2013 si registra infatti  +26% per gli arrivi e  +12% per le presenze. 
Ancora un anno di grande successo che impone però una riflessione sulle criticità. E questo è il senso dell’ incontro tecnico tenutosi oggi a Gallipoli tra Comune di Gallipoli, Regione Puglia, Puglia Promozione, Confindustria e operatori turistici.

“È  indispensabile – ha detto l’Assessore Loredana Capone - fare luce sulle criticità di un anno che resta, comunque, un anno di grande successo, ma anche, e soprattutto, cominciare a indagare insieme le possibili soluzioni. 
Occorre lavorare per tempo. Perché se è vero che la Puglia è un modello per il turismo, è altrettanto vero che è fondamentale investirci tutti insieme e sempre più. 
Solo così otterremo il risultato di un'accoglienza di qualità e competitiva. Capace di innovare salvaguardando l'autenticità dei luoghi e la bellezza del dialogo con le nostre comunità, di coniugare la ristorazione alla cultura e ai talenti del territorio.”

Numerose le domande, le suggestioni e le problematiche sollevate oggi nell’ incontro tecnico: dalla valorizzazione dei contenitori culturali alla mobilità sostenibile.
“La stagione turistica non è ancora conclusa, ma abbiamo scelto di avviare fin da subito un tavolo tecnico basato sul confronto e sul dialogo con gli operatori del settore. I numeri di Gallipoli parlano chiaro,  ma sappiamo bene che questo non basta: proprio per questo motivo  abbiamo intrapreso un ragionamento complessivo per migliorare e coordinare le strategie per il prossimo anno. 
Continuiamo a lavorare per Gallipoli, partiamo oggi dalle criticità per migliorare e costruire una strategia trasversale ed integrata che metta al centro la città e l'intera comunità territoriale. “ ha dichiarato il Sindaco Stefano Minerva.


Ultimo aggiornamento: 16/10/17

6° Settimana della Cultura del Mare 2017

Stemma di Gallipoli
Conferenza Stampa di Presentazione della nuova edizione della ‘Settimana della Cultura del Mare’

Si è conclusa poco fa, a Gallipoli, la conferenza stampa dedicata alla presentazione del programma della nuova edizione della Settimana della Cultura del Mare che anche quest’anno si prefigge l’obiettivo di esaltare la risorsa più amata della Città Bella con un ricco palinsesto di appuntamenti incentrati sul mare. 
Dall’arte, al cinema, passando per il turismo e la formazione, con laboratori didattici rivolti agli istituti scolastici, fino alla rivalutazione dei mestieri del mare con il coinvolgimento del pubblico con incontri a tutto tondo. E ancora, approfondimenti culturali, aggiornamenti professionali e sperimentazione didattica. Dal 21 al 27 ottobre una pluralità di eventi che coinvolgeranno l’intera città.

Quest’anno la manifestazione vanta una mostra internazionale: “MADREMARE” libri d’artista sul tema mare, curata da Maddalena Castegnaro & Enrico Rapinese dell’Associazione “Presidi del Libro – Archivio del Libro d’Artista Verbamanent” di Sannicola. 
L’iniziativa è promossa dalla Regione Puglia – Assessorato all’industria turistica e culturale e l’inaugurazione sarà prevista per sabato 21 ottobre alle ore 20.00. 
La mostra, allestita presso l’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Polo 2 in piazza Carducci, potrà essere visitata tutti i giorni, dalle ore 17.00 alle 20.00, fino a venerdì 27 ottobre

Proseguendo con i tanti appuntamenti nei luoghi di cultura del Comune e nelle scuole primarie e secondarie della Città sui sentiti temi della fruibilità e rispetto del nostro patrimonio più prezioso, la kermesse si concluderà venerdì 27 ottobre con uno spettacolo di immagini, musica e danza nel corso del quale verranno conferiti i premi “Vela Latina” che, sin dalla prima edizione, vogliono dimostrare giusta riconoscenza a chi si è distinto e speso per il mare. 

Dichiarazione Sindaco Stefano Minerva:

“La Settimana della Cultura del Mare, organizzata dall’Associazione Puglia&Mare, giunta alla sesta edizione, è supportata dal Comune di Gallipoli con il quale è stato stipulato un accordo pluriennale.
Anche quest'anno portiamo in città appuntamenti importanti, con speciali riconoscimenti a personalità che si sono particolarmente distinte e che hanno un legame forte con il tema. 
Numerose le attività e gli eventi che animeranno la nostra città e che celebreranno il nostro più grande tesoro, il mare”

allegatoProgramma (file pdf 256Kb)
allegatoBrochure (file pdf 930Kb)
Ultimo aggiornamento: 16/10/17

Antenna PON 2020: Incontro nella sede comunale con esperti e amministratori

Stemma di Gallipoli
Prossimo step: un seminario con la partecipazione del MIUR

Si è tenuto, nei giorni scorsi, presso il Comune di Gallipoli, sede del nodo comunale territoriale in ricerca e innovazione della antenna PON RI 2020, un incontro sui temi dell’agrifood , dell’economia del mare, dei beni culturali - industria culturale, creativa e turismo.

Alla riunione hanno preso parte cittadini, imprese, esperti di formazione e di euro progettazione, la Fondazione ITS di Lecce, il Laboratorio urbano di Gallipoli ,gli operatori del Castello, giovani e associazioni locali, rappresentanti dell’amministrazione di Galatone, che si sono confrontati  insieme  su di un percorso condiviso e su proposte per lo sviluppo e la crescita della comunità locale centrata sull’ innovazione .

L’incontro è stato introdotto da Silvia Coronese, Assessore alle politiche comunitarie, che ha sottolineato l’importanza strategica del nodo comunale per informare e comunicare ai cittadini l’utilizzo dei fondi strutturali,  ma anche per la costruzione di comunità di progetto nelle quali far convergere esperienze e competenze che definiscano una progettualità candidabile sulle opportunità comunitarie nazionali e regionali dei fondi strutturali.

Questo percorso sarà costruito mettendo insieme mondo della ricerca e della formazione, pubblica amministrazione, imprese e cittadini. Si individueranno così alcuni obiettivi prioritari su cui concentrare l’operatività del nodo comunale e delle comunità di progetto.

A breve sarà organizzato un seminario con la partecipazione diretta del MIUR per parlare di metodologia della partecipazione e di comunità di progetto.
All’incontro hanno partecipato anche il coordinatore regionale del Progetto Rete Antenna PON, Michele Lastilla ed esperto di   Beni culturali, e  Gianluigi Cesari  agronomo dello IAM di Bari, esperto in agrifood.

Il sindaco Stefano Minerva, presente all’incontro, ha inoltre assicurato la massima attenzione al processo partecipativo avviato ricercando l’inclusione degli operatori locali e mettendo a disposizione una sede operativa per assicurare questo dialogo aperto e inclusivo verso i cittadini.

Dichiarazione Assessore Silvia Coronese:

“Il rapporto con antenna pon, già cominciato  con le precedenti amministrazioni ma, poi rimasto lettera morta, finalmente prende forma, assieme allo sportello E.O.L.O.. Un servizio che permetterà ai cittadini di interloquire direttamente con l'Amministrazione e conoscere tutte le opportunità a livello regionale, nazionale ed europeo riguardo ai fondi strutturali in ricerca e innovazione."

Ultimo aggiornamento: 14/10/17

Avviso Incontro Pubblico Antenna PON

Gallipoli
giovedì 12 ottobre alle ore 15, presso la ‘Sala Riunioni’ (area tecnica, 2° piano) della palazzina municipale di via Pavia, l’incontro tecnico aperto ai partecipanti delle università , dei centri di ricerca, delle imprese e associazioni del territorio per lanciare alcune proposte progettuali in termini di ricerca e innovazione. 
Ultimo aggiornamento: 10/10/17

Riprendono i lavori del 'Gallipoli in Poesia Festival', a dicembre, il nuovo format dedicato alla poesia dialettale

Gallipoli

L'Assessorato alla Cultura del Comune di Gallipoli, a seguito dell'interesse suscitato dal ‘Gallipoli in Poesia Festival” sviluppatosi nel periodo primaverile, organizza il format invernale dedicato alla poesia dialettale: “Oju Lampante – Festival della Poesia Dialettale”, dedicato a tutti i poeti locali e non. 

In allegato il comunicato ufficiale. 

Ultimo aggiornamento: 10/10/17

Ripresa dei lavori litoranea

Stemma di Gallipoli
Come stabilito nei mesi scorsi, riprendono i lavori per la riqualificazione del tratto litorale

Firmato in data odierna il verbale di ripresa dei lavori per l’intervento mirato alla valorizzazione e  alla riqualificazione dei paesaggi costieri che interessa, in particolare, il tratto litorale tra Lido San Giovanni ed il Canale dei Samari della città di Gallipoli.
Così come stabilito prima della stagione estiva, è stata formalizzata la ripresa dei lavori secondo la normativa specifica tra il direttore dei lavori, ing. Sergio Leone e il Geometra Bruno Pece, referente dell’impresa appaltatrice.
I lavori, avviati nell’aprile scorso, erano stati sospesi in vista dell’estate.

Dichiarazione Sindaco Stefano Minerva:

“Così come promesso nei mesi scorsi, riprendiamo i lavori della litoranea secondo tempi e modalità prestabilite. Nelle prossime ore si procederà con la chiusura del cantiere e con la messa in sicurezza della zona e tutto riprenderà da dove sospeso.”


allegatoVerbale (file pdf 2.111Kb)
Ultimo aggiornamento: 02/10/17

Cambio rotta nella città bella : si punta alle crociere

Gallipoli
Incontro decisivo nella sede municipale tra il Sindaco Minerva e il Capo Segreteria del Sottosegretario alle Infrastrutture Cosimo Durante e Filippo Olivetti, Amministratore Delegato di Bassani Group.
 
Se n’è parlato per mesi, ma ora i puntini sembra unirsi. A concretizzare sempre di più il progetto che vedrà una compagnia crocieristica approdare nel porto gallipolino è stato l’incontro, terminato poco fa, nella Sede Municipale del Centro Storico della città di Gallipoli. 

Un briefing a porte chiuse, voluto fortemente dal Sindaco Stefano Minerva in accordo con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per discutere al meglio le varie dinamiche e per trovare una soluzione sui vari aspetti tecnico-operativi. 

Un approfondimento con Istituzioni, Autorità del Luogo e alcuni rappresentanti di categoria che hanno incontrato Filippo Olivetti, Amministratore Delegato di Bassani Group, realtà italiana leader riconosciuta nel settore dell’agenzia marittima e, più in generale, del destination management company. Anche la Regione Puglia, nella persona dell’Assessore Loredana Capone –momentaneamente all’estero- ha dimostrato la sua vicinanza alla causa intervenendo telefonicamente nel corso dell’incontro. Una riunione fruttuosa e che ha confermato l’interesse da più parti di sviluppare il traffico crocieristico nel porto di Gallipoli: i presupposti, dunque, ci sono per inserire Gallipoli e il territorio limitrofo negli itinerari turistici delle compagnie crocieristiche internazionali. 

Dichiarazione Dott. Cosimo Durante: 
 
“ Il lavoro svolto dal territorio, anche come GAL Terra D’Arneo, ha rafforzato il potere attrattivo della località. Una congiunzione di più fattori ha fatto sì che Gallipoli diventasse una meta affascinante e ambita, un ‘porto sicuro’ anche per nuovi itinerari crocieristici. L’impegno e la volontà non mancano nello scrivere questo capitolo importante della storia turistica gallipolina”. 

Dichiarazione Sindaco Stefano Minerva: 

“Quella di oggi è una giornata di un’importanza straordinaria per la nostra città. La volontà di inserire Gallipoli nelle rotte crocieristiche completa il quadro della destagionalizzazione che stiamo configurando. Portare le grandi navi a Gallipoli vuol dire investire sui grandi numeri e garantire flussi turistici 365 giorni all’anno. Le Autorità Portuali e il dott. Cosimo Durante, che ringrazio per l’impegno e l’attenzione nei confronti della città, si sono resi disponibili a procedere con puntualità ed efficienza. Nel corso dei mesi successivi passeremo al vaglio una serie di proposte e passeremo alla fase operativa. La buona politica continua a dare straordinari frutti.” 


Ultimo aggiornamento: 29/09/17

Aquabike World Championship 2018

Stemma di Gallipoli
Si riparte e si pianifica la stagione 2018: Gallipoli tra le città candidate ad ospitare l’evento

Ripetere e riprogrammare due tappe del mondiale in Puglia, valutare le varie candidature presentate da numerosi Comuni e scegliere le destinazioni di un evento che comincia a radicalizzarsi ed integrarsi con sempre maggiore forza: sono queste le priorità ora per Be Free, in vista dell’Aquabike World Championship 2018.
Ora come ora, Porto Cesareo e Vieste sono le favorite, ma tra le candidature di eccellenza vi è anche quella di Gallipoli, annunciata a mezzo stampa,  che vuole fortemente il ritorno dei bolidi di Aquabike nelle sue acque cristalline; una proposta importante che riempie di orgoglio gli organizzatori.
 “La decisione definitiva sarà presto presa- annuncia la Presidente di Be Free Anna Rita Zonno- è tempo di bilanci e programmazione in casa Aquabike; di comune accordo con H2O Racing e Fim vi sarà a breve l’annuncio ufficiale delle nuove tappe 2018.”
“Un evento importante che farà divenire la nostra città un hub per appassionati e visitatori da ogni parte del mondo: entrare nei circuiti internazionali e mondiali variando l’offerta turistica è ora la priorità” dichiara il Sindaco Stefano Minerva
A dicembre organizzatori e città ospitanti riceveranno un riconoscimento ed ancora una volta si respirerà aria internazionale per la Regione Puglia, ma ci sarà anche l’annuncio della nuova stagione e delle nuove tappe e si spera che, ancora una volta, il campionato del mondo inizi proprio da una città pugliese.

Ultimo aggiornamento: 29/09/17