Questione Spiaggia della Purità - Incontro Genio Civile

Stemma Gallipoli
Si è appena concluso, nella sede municipale, tra l'Amministrazione Comunale, nella persona del Sindaco Stefano Minerva, del vice sindaco Cosimo Alemanno e di altri amministratori, l'incontro con i funzionari del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Opere marittime - per chiarire quanto sta accadendo in corrispondenza del tratto del Seno della Purità. 

All'incontro, cui hanno preso parte anche alcuni esponenti di un comitato spontaneo a difesa della Purità, si è inizialmente chiarita l'evoluzione storica che ha portato all'attuale situazione: un progetto che nasce 'in tempi antichi' così come asserito dallo stesso funzionario e che si è sviluppato nel tempo. A partire dalla fine degli anni '90 fino ai primi del 2000, il progetto che è stato approvato con la vecchia normativa non prevedeva il coinvolgimento tecnico dell'Amministrazione comunale all'epoca dei fatti. 

I funzionari, dopo aver illustrato come le opere e gli interventi di difesa dell'abitato di Gallipoli dall'erosione del mare non siano responsabili della mutazione dello stato dei luoghi, hanno accolto la richiesta del Sindaco Minerva di porre maggiore chiarezza e garantire la fruibilità del luogo ai cittadini. E' stato dunque chiesto ai funzionari presenti la possibilità di sospendere il collaudo e ripristinare i massi rimossi. 
In ultima analisi, così come proposto dal comitato spontaneo, è stato chiesto di procedere con un esame tecnico per accertarne l'adeguatezza degli interventi. 

"Chiediamo la sospensione del collaudo - dichiara il Sindaco Stefano Minerva - e, nel frattempo, svolgeremo ulteriori studi tecnici per accertare i lavori. La Spiaggia della Purità è il simbolo e l'identità stessa dei gallipolini: il nostro impegno non si fermerà qui, anzi provvederemo, ad ogni modo, a garantire un' opera di ripascimento per ripristinare il profilo di spiaggia precedente a questo evento di erosione."

Ultimo aggiornamento: 30/03/18