Premio Barocco: il riconoscimento alla carriera va a Massimo Boldi

Stemma Gallipoli
Nuovi dettagli sul Gran Gala del Cinquantesimo

Salirà sul palco del Teatro Italia di Gallipoli, Sabato 25 maggio, e ritirerà il Premio Barocco alla carriera: Massimo Boldi, attore, comico, produttore cinematografico e conduttore televisivo italiano, ha fatto scuola con i suoi personaggi entrati nell’immaginario collettivo quali personificazioni esistenti di modi di fare, situazioni ed esilaranti paradossi.
Un nuovo, importante nome, che va ad aggiungersi a quelli già annunciati dal patron Cartenì. Un parterre di ospiti e premiati ricco e all’altezza di un’edizione che si è snodata nel corso dell’anno, a partire da gennaio, per una lunga corsa verso l’attesa Gran Galà del 25 Maggio.
 
Massimo Boldi, come tutti gli ospiti e i premiati del Cinquantesimo Premio Barocco, saranno accolti da un’atmosfera magica ricreata grazie alla scenografia luminosa di Mariano Light. La storica azienda salentina, iscritta al Registro nazionale delle Imprese Storiche, stupirà i presenti grazie a delle straordinarie architetture di luce: nel dettaglio, un maestoso portale in stile barocco, accoglierà tutti i presenti, in un gioco di volute luminose.
 
E sarà sempre la luce la protagonista della scenografia presente sul palcoscenico del Teatro Italia: un bagno di luminosi colori, ricreato grazie all’impiego di proiettori e schermi a led, interamente gestiti tramite software di ultima generazione dall’azienda tarantina Provinciali srl.
A padroneggiare il palcoscenico, una scultura alta 3 metri raffigurante la Galatea Salentina. L’opera, realizzata dall’artista Romeo Sicuro, è stata realizzata grazie ad una lavorazione artigianale a filo caldo. Il polistirolo il materiale utilizzato, per una fedele riproduzione dell’opera di Egidio Ambrosetti, da cinquant’anni protagonista dell’evento di Fernando Cartenì.

Ultimo aggiornamento: 14/05/19