Consultazioni referendarie del 12 Giugno 2022. Tutte le informazioni utili.

In questa news sono raccolte tutte le informazioni utili ed aggiornate per le consultazioni referendarie del 12 Giugno 2022.

Consultazioni referendarie del 12 Giugno 2022. Tutte le informazioni utili.

Dettagli della notizia

Sono pubblicati in Gazzetta Ufficiale i Decreti del Presidente della Repubblica del 6 aprile 2022 con cui sono stati indetti i 5 Referendum popolari abrogativi sul tema della giustizia concernenti:

  1. Abrogazione del Testo unico delle disposizioni in materia di incandidabilita' e di divieto di ricoprire cariche elettive e di Governo conseguenti a sentenze definitive di condanna per delitti non colposi
  2. Limitazione delle misure cautelari: abrogazione dell’ultimo inciso dell’art. 274, comma 1, lettera c), codice di procedura penale, in materia di misure cautelari e, segnatamente, di esigenze cautelari, nel processo penale
  3. Separazione delle funzioni dei magistrati. Abrogazione delle norme in materia di ordinamento giudiziario che consentono il passaggio dalle funzioni giudicanti a quelle requirenti e viceversa nella carriera dei magistrati
  4. Partecipazione dei membri laici a tutte le deliberazioni del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei Consigli giudiziari. Abrogazione di norme in materia di composizione del Consiglio direttivo della Corte di cassazione e dei Consigli giudiziari e delle competenze dei membri laici che ne fanno parte
  5. Abrogazione di norme in materia di elezioni dei componenti togati del Consiglio superiore della magistratura

 

Quando si vota

Domenica 12 giugno 2022 dalle 7.00 alle 23.00. 
 

Quorum

Per la validità del referendum abrogativo è obbligatorio che vada a votare la metà più uno degli elettori aventi diritto, in caso contrario le norme per le quali il quorum non viene raggiunto resteranno in vigore.

 

Chi può votare

Possono votare tutti i cittadini di nazionalità italiana, iscritti nelle liste elettorali del Comune di Gallipoli, che avranno compiuto 18 anni il primo giorno della votazione ovvero il 12 giugno 2022. 

 

Come si vota

Ciascun elettore può:

  • apporre un segno sul SI se si desidera che la norma sottoposta a Referendum sia abrogata
  • apporre un segno sul NO se si desidera che la norma sottoposta a Referendum resti in vigore

 

Quali documenti occorre presentare

Per poter votare è necessario presentare la tessera elettorale ed un documento d’identità, anche scaduto, purché risulti regolare sotto ogni altro aspetto e assicuri la precisa identificazione dell'elettore.

 

I documenti di identità per l'ammissione al voto sono:

  • carta d'identità
  • passaporto
  • patente
  • libretto di pensione
  • porto d'armi
  • tessere di riconoscimento, purché munite di fotografia e di timbro o di altra segnatura equivalente, rilasciate da un'Amministrazione dello Stato
  • tessere di riconoscimento purché munite di fotografia rilasciate da ordini professionali o dall'Unione nazionale ufficiali in congedo d'Italia convalidata da un Comando militare

 

Tessera elettorale

In caso di tessera con spazi esauriti, smarrimento o deterioramento della tessera, il cittadino può richiedere personalmente una nuova tessera presso l'Ufficio elettorale presentando la richiesta di duplicato della tessera elettorale. Il servizio è gratuito.

 

Votazioni per italiani residenti all'estero

Gli elettori italiani residenti all'estero votano per corrispondenza. È possibile, per gli elettori residenti all'estero e iscritti all’AIRE, scegliere di votare in Italia presso il proprio Comune di iscrizione elettorale, comunicando per iscritto la propria scelta (opzione) al Consolato entro il 10° giorno successivo alla indizione delle votazioni. Gli elettori che scelgono di votare in Italia in occasione della prossima consultazione referendaria, riceveranno dai rispettivi Comuni italiani la cartolina-avviso per votare presso i seggi elettorali in Italia. La scelta (opzione) di votare in Italia vale solo per una consultazione referendaria.

L’opzione deve pervenire all’Ufficio consolare entro il  17 aprile 2022

 

Voto per corrispondenza per elettori temporaneamente all'estero

 

Modalità di esercizio del voto a domicilio

Gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l'ausilio del trasporto pubblico per disabili organizzato dal comune e gli elettori affetti da gravi infermità, che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l'allontanamento dall'abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto nella predetta dimora.

 

Seggi

Elenco delle Sezioni Elettorali.

 

Informazioni ed allegati ulteriori

Media

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su