EMERGENZA COVID-19 (CORONAVIRUS). Misure urgenti per le attività commerciali locali.

Con la delibera n. 65 del 13 marzo, la Giunta Comunale ha approvato alcune misure urgenti per sostenere le locali attività commerciali, alla luce dell’emergenza da coronavirus.

EMERGENZA COVID-19 (CORONAVIRUS). Misure urgenti per le attività comme...

Dettagli della notizia

Con la delibera n. 65 del 13 marzo scorso, la Giunta Comunale ha approvato alcune misure urgenti per sostenere le locali attività commerciali, alla luce dell’emergenza da coronavirus.

Queste le principali misure adottate dall’esecutivo comunale guidato dal sindaco Stefano Minerva:

  • in relazione alle istanze pendenti ed in corso di definizione, si è deliberato di procedere al rilascio delle concessioni per l'occupazione di suolo pubblico ad utilizzazione commerciale per il periodo 04 aprile – 20 novembre, anziché per il periodo 20 marzo – 20 novembre;
  • di applicare, eccezionalmente per l'anno in corso in considerazione delle disposizioni governative emanate in materia nei confronti dei pubblici esercizi, la tariffa agevolata con abbattimento pari al 75% rispetto alla tariffa base di cui alla Tabella A del “Regolamento comunale sull'occupazione del suolo pubblico e sul relativo canone” approvato con deliberazione di C.C. n. 18/2013, per il periodo di occupazione dal 04 aprile e fino al 20 novembre;
  • di riconoscere, nell'atto di rilascio del titolo concessorio per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche (periodo 4 aprile – 20 novembre), la facoltà, in capo all'operatore economico interessato, di un piano di rateizzazione che preveda, per la stagione in corso, un posticipo della scadenza del versamento del canone dovuto per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche ad utilizzazione commerciale (periodo occupazione 04 aprile – 20 novembre), a titolo di prima rata, prevedendo che il relativo versamento possa essere effettuato a saldo con l'ultima rata dovuta e, pertanto, in data 20.09.2020;
  • di dare indirizzo, inoltre, al responsabile del Settore II (Attività produttive) di predisporre un posticipo delle scadenze dei pagamenti dei tributi locali C.O.S.A.P. e I.C.P. (canone di occupazione del suolo pubblico per mercati e fiere e pubblicità permanenti), già scadute al 31 gennaio o che maturino entro il 31 marzo 2020, prevedendo che le rate in scadenza al 31 gennaio e 31 marzo vengano versate rispettivamente entro il 30 settembre ed entro il 30 novembre dell'anno in corso. Dovrà essere garantita, perciò, la facoltà in favore dei titolari di posteggio di versare il quantum dovuto in quattro rate, secondo le seguenti scadenze:
    • prima rata entro il 31 maggio 2020;
    • seconda rata entro il 31 luglio 2020;
    • terza rata entro il 30 settembre 2020;
    • quarta rata entro il 30 novembre 2020.

Immagini della notizia

Documenti e link

Opzioni di stampa:

Direttiva per la qualità dei servizi on line e la misurazione della soddisfazione degli utenti

Commenta la seguente affermazione: "ho trovato utile, completa e corretta l'informazione."
  • 1 - COMPLETAMENTE IN DISACCORDO
  • 2 - IN DISACCORDO
  • 3 - POCO D'ACCORDO
  • 4 - ABBASTANZA D'ACCORDO
  • 5 - D'ACCORDO
  • 6 - COMPLETAMENTE D'ACCORDO
X
Torna su